Fragilità educativa, il progetto Caleidos ai titoli di coda in Basilicata

di

Iniziativa conclusiva il 14 e il 17 dicembre 2021 a Montescaglioso.

Con la doppia iniziativa che si terrà a Montescaglioso il 14 e il 17 dicembre, si conclude in Basilicata il progetto Caleidos.
Selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e partito nel 2018, il progetto ha interessato cinque regioni italiane.
In Basilicata è stato guidato dalla cooperativa sociale Progetto Popolare, in partenariato con il Comune e con l’Istituto Comprensivo Palazzo Salinari di Montescaglioso, l’Asm Matera e il Csv, con l’obiettivo rafforzare l’acquisizione di competenze fondamentali per il benessere dei bambini e delle famiglie in condizioni di fragilità attraverso l’interazione con le comunità educanti locali.

Un obiettivo pienamente raggiunto – dichiara con soddisfazione Dora Sulla, coordinatrice regionale di Caleidos – perché il progetto è stato in grado di creare servizi e risposte integrative per sviluppare il welfare comunitario che ciascun territorio dovrebbe avere nelle sue priorità”. “Siamo riusciti a connettere tutti gli attori che si occupano di infanzia e di prima infanzia e in questo modo a moltiplicare le risorse – continua Dora Sulla – creando così i presupposti per progettare le politiche di welfare della nostra comunità di riferimento in una dimensione di maggiore integrazione, di maggiore competenza e di attenzione nei confronti dei bisogni emersi durante il percorso”.

Sono infatti 221, di cui il tredici con bisogni educativi speciali, i bambini stabilmente coinvolti dal progetto Caleidos con le relative famiglie, una ventina delle quali di origine straniera. Tra laboratori, iniziative, incontri, eventi, sono state oltre trecento le attività realizzate nel corso del triennio, tra cui venti percorsi formativi rivolti a insegnanti, educatori e famiglie.
Sono stati attivati due punti ad alta densità educativa, rispettivamente a Montescaglioso e a Matera in integrazione con l’Unità di Neuropsichiatria infantile dell’ospedale Madonna delle Grazie.

Martedì 14 dicembre, a partire dalle ore 18.00, presso la tensostruttura in Villa Belvedere, ci sarà una serata di animazione di comunità ad ingresso gratuito con lo spettacolo teatrale “Bestiario materano”, prodotto dallo IAC Centro Arti Integrate, e con spettacoli di ballon art, trampolieri e giocolieri, di giochi di fuoco a cura degli artisti di strada dell’asd Lacaposciuc.

I risultati del progetto Caleido saranno invece illustrati il 17 dicembre, a partire dalle ore 9.00, nel corso del seminario di restituzione dal titolo “Il patto con le comunità per superare le fragilità educative”, in cui interverranno gli organizzatori, gli operatori, i beneficiari, i partner di comunità e quelli istituzionali del progetto Caleidos e che sarà concluso dall’assessore alle Politiche sociali del Comune di Montescaglioso Francesca Fortunato.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Patti Educativi di Famiglia: un esempio a Montescaglioso

di

Il Patto Educativo di Famiglia è un'azione molto importante per lo sviluppo socioculturale e sanitario dei più piccoli ed è resa possibile grazie all'impegno di tutti i soggetti che fanno parte della comunità. Questo l'esempio di Montescaglioso.

Formazione specialistica per insegnanti

di

Lunedì 10 febbraio prende avvio un percorso formativo specialistico per 30 insegnanti della scuola dell’Infanzia e Primaria di Montescaglioso (MT): un'occasione per focalizzarsi su problematiche dello sviluppo del bambino attraverso un confronto teorico e pratico.

In Basilicata le proposte on line di Caleidos

di

Continuano on line le attività di Caleidos in Basilicata con le attività di coprogettazione, formazione e supporto alle maestre di scuole d'infanzia e asili nido, per essere così vicini ai bambini più fragili.