Storie di lupi a Colle Umberto (TV)

di

Con “Storie di lupi” ricominciano le attività del punto educativo ospitato nella Biblioteca comunale di Colle Umberto (TV) e rivolto a bambini 0-6 anni e loro genitori. Lo spettacolo di narrazione e burattini di Alberto de Bastiani, direttore artistico del Festival “Burattini e Marionette”, si terrà sabato 12 ottobre dalle 17.00 alle 18.30 nella Sala San Lawrenz della Biblioteca in via Capitano 5. L’ingresso è libero.

In questa occasione le famiglie potranno richiedere informazioni sulle attività del punto educativo “Uno spazio a mia misura”, incontrare le educatrici, iscriversi alle iniziative per l’anno 2019-2020. Le attività promosse sono tutte gratuite e rientrano nel progetto Caleidos, guidato in Veneto dalla Cooperativa sociale Itaca in stretta collaborazione con il Comune di Colle Umberto (TV).
A partire dal 15 ottobre, infatti, e per ogni martedì fino a giugno, dalle 17.00 alle 18.00, ripartirà il “Laboratorio di teatro-yoga” per bambini 4-6 anni, spazio ricco di storie di animali e giochi per conoscere un mondo magico.
Sempre fino a giugno, ogni giovedì dal 17 ottobre riprenderà “A mia misura”, uno spazio dedicato a letture di storie e a momenti di condivisione per bambini 0-3 anni tra le braccia di mamma e papà. Le letture si terranno dalle 9.00 alle 11.00 nella Biblioteca comunale di Colle Umberto che, grazie al progetto Caleidos è stata attrezzata anche per i più piccini. Per ricevere informazioni su tutte le attività gratuite è possibile contattare il numero 335 1474830 (Valentina Lotti, Cooperativa Itaca).

“Crediamo molto nel ruolo della Biblioteca comunale come centro culturale e aggregativo – afferma il sindaco di Colle Umberto, Sebastiano Coletti –, per questo cogliamo con gratitudine l’opportunità offertaci dalla Cooperativa Itaca di attivare uno spazio pensato non solo per i più piccoli, ma anche per genitori e nonni. Conosciamo molto bene Itaca e i suoi operatori, che si sono avvicendati in questi anni con progettualità volute fortemente dall’Amministrazione. Penso, ad esempio, ai percorsi sull’affettività per gli studenti della scuola media, all’apertura del Centro giovani, alla gestione del Consiglio comunale dei ragazzi. Caleidos per noi è importante perché valorizza il servizio della Biblioteca comunale con proposte mirate a prendersi cura dei bambini e delle loro famiglie. Abbiamo la fortuna di essere seguiti dall’operatrice Valentina Lotti, volto noto a Colle Umberto perché da anni gestisce il corso teatrale per i bambini delle scuole primarie. Vi invitiamo, quindi, a partecipare all’inaugurazione di ‘Uno spazio a mia misura’ e a cogliere questa bella opportunità”.

Il progetto Caleidos nasce per superare la povertà educativa e per offrire nuove opportunità ai bambini 0-6 anni, assicurando loro il diritto ad apprendere, formarsi, sviluppare capacità e competenze, coltivare le proprie aspirazioni e talenti, promuovendo una comunità educante che sia in grado di prendersi cura dei bambini più fragili e anche delle loro famiglie.

 

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK