Luca Attura premiato al Festival T.E.R.R.A contro la povertà educativa.

di

La T.E.R.R.A. da i suoi frutti e se coltivati con passione e dedizione sanno essere i migliori.

Il progetto T.E.R.R.A. è al suo primo anno e al suo primo “raccolto”. Talenti Empowerment Risorse Reti per gli Adolescenti, questo il significato della parola e del senso di tutte le attività mosse nell’ambito di questo progetto: dedicato al contrasto alla povertà educativa e dell’abbandono scolastico. Un progetto finanziato da Impresa Sociale Con I Bambini nell’ambito del bando Adolescenza 2016 e attuato da “Insieme Verso Nuovi Orizzonti Onlus“, in partenariato con 38 associazioni ed enti locali, in 6 diverse regioni italiane.


Lo scorso 10 ottobre
, nella Cittadella Cielo di Frosinone, un Festival di due giorni ha celebrato le attività del progetto insieme ai partner del Lazio, ai tanti ragazzi provenienti dalle scuole medie e superiori di Frosinone e provincia e con la musica del gruppo Hernicantus. Un gruppo di musica popolare molto conosciuto in Ciociaria e nella provincia di Roma. Luca Attura da anni è impegnato a far rivivere iniziative musicali sul territorio, legate al patrimonio delle tradizioni popolari. Proprio nell’ambito di questo Festival,  i coordinatori nazionali del progetto hanno deciso di premiare con un particolare riconoscimento Luca Attura: giovane ragazzo del territorio che si è distinto per opere, attività, ed eventi espressione della cultura e dei valori locali: sia nella dimensione personale che collettiva.

Per l’impegno da Lei profuso nel progetto HerniCantus per la riscoperta e la promozione del patrimonio musicale e delle tradizioni della Ciociaria. – così recita la targa tra le sue mani. 

Paolo Brigo e Fabrizio Di Stante, sottolineano costante lavoro di ricerca musicale fatto dagli Hernicantus negli anni. Feste della tradizione popolare come “I Fochi De San Giuanni”, giunta oggi alla XI edizione, erano andate perdute. La loro costanza nel recuperarla e nel coinvolgere la popolazione del luogo è stata notevole. Accanto a questo è stato fondamentale premiare l’impegno profuso nei laboratori e nei seminari di musica e danze popolari, occasioni di incontro tra musici e danzatori di tutte le età. Attività che Luca Attura cura da diversi anni, avvalendosi anche di artisti e professionisti nazionali. 

“Abbiamo dichiarato guerra all’abbandono scolastico!” così Luca lancia il suo grido di battaglia nell’impegno profuso in questo Festival, mentre i ragazzi delle scuole danzano a ritmo di Saltarello con i costumi ciociari. Luca Attura, che è anche insegnante di scuola media superiore, è laureato in Lingue e Culture Orientali e annovera un Dottorato di Ricerca in “Letteratura giapponese contemporanea”. Un ragazzo che incarna i valori educativi che ama riflettere sul suo territorio di origine e sulle generazioni che guardano al futuro. Passione, impegno e valori che vorremmo trasmettere a tutti i ragazzi che partecipano al progetto T.E.R.R.A.

 

Di Elsa Terenzi. 
Referente Comunicazione per il Progetto T.E.R.R.A.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK