Spettacolo finale del laboratorio teatrale T.E.R.R.A. in scena le emozioni.

di

Presentazione della messa in scena frutto del laboratorio teatrale T.E.R.R.A che Emoziona. Istituto Vincenzo Capirola, Ghedi (Brescia). Il laboratorio è condotto da Daniela Visani.

Lo spettacolo andrà in scena lunedì 6 maggio alle ore 21.00 al Teatro Gabbiano – Sala della Comunità della Parrocchia di Ghedi, con replica – nello stesso luogo – nella mattina del 7 maggio. Lo stesso spettacolo verrà presentato anche durante il festival T.E.R.R.A nello Spazio Teatro IDRA alle ore 15.00.

Il festival si svolgerà venerdì 31 maggio a MO.CA – Centro per le Nuove Culture in Via Moretto,78 a Brescia.
La drammaturgia è stata curata da Daniela Visani. In scena i ragazzi del Laboratorio Teatrale Biennio che hanno preso parte all’Officina Terra che Emoziona. Si ringraziano: Nicola Zambelli per le riprese ed il montaggio dei video e le professoresse Franca Arici, Loretta Battaglia e Silvia Gargioni per il coordinamento del progetto.

Life map: il mio posto nella vita
Una scuola in un prossimo futuro.
Un punto del tempo in cui le condizioni di vita sono diventate sfavorevoli all’integro sviluppo della personalità e gli studenti non ne sono consapevoli, se non per un senso di noia che li pervade.
Un posto dove: “Bisogna aspettare il momento giusto per essere vivi”.

Qui una ragazza trova al mercato nero un telecomando che non agisce sul ricevitore televisivo, ma sugli individui, cambiandoli di identità. Inizia un gioco ad essere qualcuno di successo, ad essere qualcuno che ha il potere, ad essere qualcuno che piace in una sequenza di trasformazioni, che rivela l’esigenza profonda di realizzare un sé stesso felice. Tutto questo dopo avere testato il telecomando sulla professoressa della prima ora trasformandola in una statua che non possa interferire sugli eventi.
Nella frenesia del divertimento il telecomando viene dimenticato e si scopre il proprio potere ad autodeterminarsi e come questo possa essere incontro e riconoscimento dell’altro da sé.

Una messa in scena teatrale creata dal nulla e scritta in comune attraverso le improvvisazioni dei ragazzi e le suggestioni degli insegnanti in una ambiguità fra realtà e finzione dove i processi di educazione mettono in luce tutti i propri limiti, se non incontrano una esigenza reale di autoeducazione.
L’ingresso allo spettacolo è sempre gratuito.

Residenza Idra  #terracheemoziona
50x70-Life-map_conloghi02

 

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK