Calabria contro la povertà educativa.

di

Oggi 11 Dicembre, in Calabria, presso il Sistema Bibliotecario Vibonese si è tenuto il Festival dell’Incanto della T.E.R.R.A. , evento conclusivo della prima annualità di quattro in cui si articola il progetto di contrasto alla povertà educativa T.E.R.R.A, finanziato dalla fondazione Con i Bambini e coordinato a livello nazionale dalla Onlus  Nuovi Orizzonti. Il progetto si avvale del patrocinio del Comune di Vibo Valentia, della partecipazione del licei Capialbi, Berto e dell’Istituto comprensivo Amerigo Vespucci, dei partner Officine psicologiche, Sistema Bibliotecario Vibonese e Mnemosyne.
Programmato per il 25 e 26 il festival ,è stato riprogrammato per il giorno 11 Dicembre a causa del maltempo di quelle giornate che ha duramente colpito la regione Calabria. L’iniziativa ha avuto una larghissima partecipazione di giovani, docenti e genitori. Alla riflessione iniziale sull’obiettivo di costruire una comunità educante per combattere la crescente povertà educativa, hanno partecipato come protagonisti l’assessore comunale di Franca Falduto, i dirigenti scolastici Antonello Salamandre’, Eleonora Cannatelli (in rappresentanza), Maria Salvia, i rappresentanti delle associazioni partner Riccardo Paduano e Cristiana La Serra, il coordinatore nazionale Fabrizio Di Stante.
Subito dopo il pubblico presente ha potuto assistere alle performance delle otto diverse “Officine” in cui si è articolato il lavoro nelle scuole. È stata una esplosione di creatività nel settore artistico, teatrale, musicale, archeologico e tanto altro. I maestri Antonio La Gamba e Francesco Braccio hanno dato vita a veri e propri laboratori. Orgoglio vibonese di essere all’avanguardia nel contrasto alla povertà educativa in Calabria
Di Gilberto Floriani – Sistema Bibliotecario Vibonese

Potrebbe interessarti anche: Festival la T.E.R.R.A. si racconta in Abruzzo.

Festival progetto TERRA Calabria 2019_02

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK