NEWSLETTER FLIC: il numero 06!

di

 

 

Attività svolte & in corso

 

FLIC IN CLASSE

Sono ripartiti gli appuntamenti di Flic In Classe. Gli studenti e le studentesse delle seconde medie dei 4 Istituti Comprensivi coinvolti hanno affrontato nel primo incontro il tema dell’orientamento, che cos’è e a che cosa serve, connesso con gli obiettivi dell’Agenda 2030.

Oltre alla riflessione su queste tematiche, le attività in classe hanno l’obiettivo di aiutare i ragazzi e le ragazze a sviluppare le capacità di scelta, attraverso il potenziamento dell’autoconsapevolezza e dell’autoanalisi. Clicca qui per saperne di più!

 

FLIC FUORI CLASSE

Novità di quest’anno scolastico il Flic Fuori Classe. Gli studenti e le studentesse hanno la possibilità di partecipare, nell’arco dell’anno, a quattro appuntamenti con l’obiettivo di approfondire alcune tematiche trattate negli incontri Flic In Classe ed esplorare nuovi metodi o attività extracurricolari. Le attività si realizzano a scuola in orario extra-scolastico con diverse modalità:

  • giochi teamwork (ad es. escape room, giochi di società e di collaborazione, ecc.);
  • laboratori a piccoli gruppi;
  • visite/gite;

Sono già partiti i primi incontri, dove i ragazzi e le ragazze sono stati/e stimolati/e a riflettere rispetto ad alcune tematiche e alle possibili connessioni tra queste:

  • obiettivi dell’Agenda 2030;
  • interessi, talenti, competenze, desideri;
  • sfide, opportunità e professioni tra passato, presente e futuro;

Clicca qui per sapere di più cosa è stato fatto al primo incontro.

 

FLIC FAMILY LAB

L’equipe del Flic Family Lab, in continuità con gli incontri di formazione e confronto dedicati ai gruppi genitori sul tema del “Guardare, osservare, riconoscere”, ha promosso a fine maggio un incontro formativo online con la dott.ssa Laura Sartori, psicologa e psicoterapeuta, dal titolo “Genitori all’appello: presenti! Esserci per i nostri figli: osservarli, ascoltarli ed accompagnarli verso l’autonomia”. Il tema della serata era l’osservazione e l’ascolto attivo verso i propri figli, per far emergere interessi, passioni, atteggiamenti… limitando le  aspettative e/o i timori dei genitori.

Ad ottobre è stato promosso un secondo incontro formativo con la dott.ssa Sartori con l’obiettivo di sostenere ulteriormente i genitori nel restare al fianco dei propri figli nel loro percorso di crescita, in una fase di cambiamenti e decisioni. Il titolo della serata era “Esiste la scelta perfetta?”. Leggi l’articolo sul nostro blog.

 

FLIC HUB

Quest’anno la grande équipe del progetto FLIC ha avuto l’occasione di formarsi e di confrontarsi con la dott.ssa Katia Proventini dell’Istituto Minotauro (esperta in problematiche evolutive con particolare riferimento alle difficoltà scolastiche e dell’apprendimento e vicepresidente) sul tema della “Preadolescenza nei tempi della post pandemia”. L’equipe ha condiviso che orientare vuol dire sviluppare fiducia verso il futuro. Per saperne di più, leggi l’articolo…

 

Successivamente l’equipe si è ritrovata in un secondo appuntamento dedicato proprio ad approfondire alcuni aspetti dell’essere un educatore o un’educatrice che orienta.

 

  • Come analizzare il bisogno di orientamento?
  • Come gestire la relazione figli/genitori?
  • Quali sono gli stili decisionali dei pre-adolescenti?

 

Questi sono alcuni dei quesiti che un educatore deve porsi per saper ascoltare e accompagnare i ragazzi e le ragazze nel loro personale percorso di scelta. Inoltre, con il supporto della psicologa sociale del lavoro e della comunicazione dott.ssa Giulia Cinque, gli educatori e le educatrici hanno esplorato cosa significa accogliere e analizzare bisogni di orientamento durante le consulenze individuali e/o con la famiglia, previste da progetto nel Flic Space; come essere promotori dell’orientamento precoce, quali sono gli stili decisionali che mettono in atto i ragazzi e le ragazze tra i 12 e i 14 anni, di fronte alle scelte legate al futuro. Leggi l’articolo.

 

FLIC SPACE

Il Flic Space a Camposampiero, a partire da fine febbraio 2022, ha ospitato diverse attività esperienziali e di sperimentazione per i ragazzi e le ragazze del 2010 residenti nel Comune, dai pop-up alle biciclette, dalla pittura ai giochi, dai libri alla fotografia. L’ultimo, a ridosso delle vacanze natalizie, “Open Space. Giochi da tavolo e tombolata sostenibile”, un pomeriggio con carattere di convivialità e socializzazione dopo i primi mesi di scuola. Altre attività sono già in programma per il mese di gennaio e da marzo sarà aperto ogni settimana e su appuntamento per consulenze ai ragazzi e alle famiglie con la messa a disposizione di materiale consultabile per l’orientamento scolastico e professionale.

 

Anche il Flic Space a Carmignano da dicembre ha ripreso le attività tutti i lunedì pomeriggio, dalle 13.30 alle 18. In uno spazio accogliente e attrezzato con tavoli, divanetti, wi-fi, biblioteca e giochi da tavolo, i ragazzi e le ragazze possono trascorre una prima parte del pomeriggio all’insegna della socialità, pranzando in compagnia e dedicandosi allo studio individuale o di gruppo e al gioco libero. Dalle 15 spazio ai laboratori con professionisti/e di vari settori per sperimentare abilità, scoprire interessi  e farsi un’idea su alcune professioni per il futuro.” Leggi di più nell’articolo sul nostro blog…

 

FLIC COMMUNITY

Con la fine delle scuole il calendario delle proposte firmate Flic Community Lab per conoscere mestieri, professioni e sperimentare i propri talenti è stato fittissimo: riparazione e gite in bicicletta, serate in biblioteca, visite all’Osservatorio astronomico, passeggiate in aree naturali, esplorazione dei mestieri in aziende e agriturismi, esperimenti con l’arte e la musica, sport insoliti, escape room, cacce al tesoro, pet therapy, corsi di fotografia, primo soccorso e molto altro!
Scopri qui com’è andata l’estate!

 

 

Serve una comunità educante

Tra un anno e mezzo il progetto FLIC si concluderà: quale buon proposito dunque per il 2023?

L’équipe di FLIC è sempre in movimento pronta a progettare e programmare le varie attività che ciclicamente ripartono e danno vigore all’idea che smuove ciascun educatore coinvolto in questo ambizioso progetto: non è mai troppo presto per parlare di orientamento, per riflettere sui nostri stili decisionali alla ricerca di quella scintilla che ci fa smuovere e che ci permette di fissare degli importanti obiettivi a scuola come nel lavoro, in vari contesti durante tutto l’arco della nostra vita.

Compito degli adulti di oggi è innanzitutto quello di supportare i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze a definire ed ampliare il proprio campo del possibile!

Per uno scopo così importante, non possiamo non immaginarci il coinvolgimento di tutti i soggetti della comunità.

Educare deve essere un’azione collettiva, condivisa e compartecipata tra più soggetti: genitori, educatori, insegnanti, allenatori, amministratori, assistenti sociali, animatori, medici…

È questo quindi quello che ci piacerebbe intraprendere: un percorso di coinvolgimento dei soggetti presenti (e con i quali abbiamo anche già iniziato a collaborare) nei vari territori connessi ai 4 Istituti Comprensivi in cui il progetto è attivo per costruire una Comunità Educante che ragioni sulle sfide poste dall’orientamento: cosa facilita l’orientamento dei ragazzi e cosa lo ostacola? Cosa possiamo fare per prendercene cura?

“ll tema del costruire una comunità educante non è mettere assieme qualcosa che c’è già, per sommatoria. Quello è un equivoco. Costruire una comunità educante, oggi, significa costruire qualcosa che manca drammaticamente. Costruire un immaginario comune sull’educazione, una comunità che sia un ambiente che respira un desiderio educativo comune, che abbia uno sguardo benevolo e positivo nei confronti delle nuove generazioni.”  Daniele Novara

 

 

“FLIC – Il futuro è un lavoro in corso” è un progetto che si propone di sviluppare un modello di orientamento che accompagni bambine e bambini, ragazze e ragazzi, nella conoscenza del sé, dei propri talenti e del mondo che li circonda. È coordinato da Jonathan Cooperativa Sociale, La Esse e Cooperativa Carovana in collaborazione con gli Istituti Comprensivi di Carmignano di Brenta-Fontaniva, Camposampiero, San Giorgio in Bosco e Grantorto – Gazzo – San Pietro in Gu; i Comuni di Carmignano di Brenta, Camposampiero, Gazzo Padovano, San Pietro in Gu, Fontaniva e San Giorgio in Bosco; le organizzazioni del Terzo Settore A.Ge. Fontaniva, Cooperativa Sociale Fratres, L’Incontro Cooperativa Sociale, Associazione Incontrarci Padova, Time To Talk, Associazione Airone, Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Camposampiero, Associazione Parini e per il monitoraggio l’Università di Pisa.
Il progetto “FLIC – Il futuro è un lavoro in corso” è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org

 

 

Per ricevere la Newsletter via e-mail, registrati qui.

Se non desideri più ricevere questa Newsletter, rispondi a questo messaggio indicando nell’oggetto DISISCRIVIMI

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Carovana: perché abbiamo creduto in questo progetto

di

Ci accompagna una grande utopia. Il sogno di un territorio che sappia rendersi accogliente e fraterno per tutti colore che lo abitano...

L’orientamento precoce a scuola e in famiglia: una formazione per l’equipe di FLIC

di

FLIC – il Futuro è un Lavoro in Corso riparte nel 2022 dalla formazione. Saranno le educatrici e gli educatori dell’equipe di...

RIATTIVA-LAB: prepararsi alla scuola in allegria!

di

Questa settimana sono partiti i RIATTIVA-LAB a Gazzo! Si tratta di 2 settimane di laboratori, esperienze e giochi pensati per riattivare le...