L’arte teatrale riprende all’IPSIA di San Salvo.

di

Ricominciano a San Salvo, come ultimo anno, gli incontri del Progetto T.E.R.R.A. dell’Officina “Teatro che … emoziona” presso l’Istituto d’Istruzione Superiore I.P.S.I.A. . Officina di arte teatrale guidata dalla dirigente Prof.ssa Annarosa Costantini e la referente Prof.ssa Angela Strippoli. Le lezioni, si svolgeranno tutte in presenza (se non arriverà una nuova pandemia) inizieranno il 24 ottobre 2022 per la V D e il 25 ottobre 2022 il 25 ottobre 2022.
I ragazzi della classe V D, completeranno il percorso intrapreso nel 2019 con un recital finale sulla legalità, mentre i ragazzi della IV D avranno modo di avvicinarsi al magico mestiere dell’attore in modo pratico e sperimentale con lezioni su come si arriva a una rappresentazione teatrale, come si forma un attore: la mimica, la dizione e i metodi di recitazione.

L’Officina si propone di impegnare gli studenti della V D nella recitazione di testi scritti da loro che rappresentano i problemi, le aspettative e i sogni degli adolescenti. Gli studenti della IV D, saranno impegnati nella conoscenza e nell’espressione di loro stessi per favorire il dialogo e la cooperazione che costituisce lo strumento di integrazione per combattere situazioni di disagio e di non accettazione.
La finalità dell’esperienza, di quest’ultima esperienza, servirà non tanto alla messa in scena dello spettacolo finale, quanto al percorso, al cammino conoscitivo per arrivare all’evento.

L’arte teatrale, a tal proposito, rappresenterà per gli studenti del IV D, si spera, un utile mezzo per lo sviluppo psicofisico di ogni individualità, soprattutto in una fase, spesso difficile, come quella dell’adolescenza. Grazie al teatro, ogni ragazzo dovrebbe imparare a relazionarsi con se stesso e con gli
altri, mettendo in campo energie nuove, arrivando alla conoscenza e consapevolezza di sé. Ai ragazzi del IV D bisogna far comprendere che far parte di un gruppo teatrale permette di scoprire il valore del lavoro di squadra e l’ascolto degli altri attraverso l’ascolto di sé stesso.

Grazie al gioco del teatro gli studenti del IV D saranno portati a superare i ruoli precostituiti di cui, spesso, hanno bisogno per sentirsi parte integrante di un gruppo. Un approccio di lavoro completo, in cui si stimoleranno le capacità di osservazione e di critica, così come le potenzialità espressive e quelle di relazione. L’animatore dell’Officina Teatro che emoziona è Angelo Pagano regista e autore della Compagnia di Teatro Sperimentale “Renato Bevilacqua” di San Salvo. L’insegnante referente del progetto, come detto, è la Prof.ssa Angela Strippoli.

 

di: Angelo Pagano

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Festival TERRA in Abruzzo – comunicato stampa

di

Festival in Abruzzo: Sabato 14 dicembre 2019 presso l’aula magna IPSIA dell’Ist. di istruzione “R. Mattioli”, in via Montegrappa 69 a San...

Diaframma, mimica e dizione – San Salvo #3

di

Come “Terra che emoziona” siamo alla terza video lezione, di questo “particolare” anno scolastico. Continuiamo a parlare della respirazione poi, come anticipato...

“Parole dell’anima – Dare voce a chi non ce l’ha” I ragazzi di T.E.R.R.A al Teatro Marrucino di Chieti.

di

Grazie al progetto T.E.R.R.A e all’iniziativa dei voucher culturali, erogati per contrastare la povertà educativa minorile, i ragazzi degli Istituti Scolastici partner:...