DAD: occasione di cura delle relazioni

di

La DAD e le videochiamate quest’anno sono sembrate per lungo tempo l’unica possibilità di relazione e vicinanza.

Con le scuole chiuse a causa dell’emergenza sanitaria COVID-19, il confine tra scuola e casa è andato sparendo.

La scuola ai tempi del COVID-19

La scuola si è catapultata nelle case dei bimbi e delle loro famiglie, attraverso monitor e schermi.
Per i più piccoli, l’istruzione ha dovuto trovare nuove strategie adeguate per non lasciarli soli. A questa età, infatti, è particolarmente importante il contatto con gli altri. Si cresce e si impara, anche parlando e socializzando. Il mondo, lo si conosce anche attraverso i compagni di classe e le maestre, oltre che in famiglia.

Le famiglie

E, a proposito di famiglia, nonni, genitori, fratelli e sorelle hanno dovuto industriarsi con i mezzi tecnologici. La tecnologia è indispensabile per restare connessi e i bambini hanno avuto assoluta necessità di supporto quotidiano nell’utilizzo di tali piattaforme quotidianamente.
Per gli adulti, quindi, il lavoro si è triplicato… Si sono trovati a doversi destreggiare tra la DAD di ciascuno dei figli, il proprio lavoro, la gestione della casa ecc..
Sul lungo periodo, il potersi collegare quotidianamente e lo stare accanto al proprio bambino è diventato sempre più complesso e dispendioso. Dovendo conciliare diverse e numerose attività anche a distanza, spesso, si è deciso di sacrificare -anche se a malincuore- la DAD della scuola dell’infanzia.

Una DAD per i bambini, ma non solo…

Ecco che, allora, nasce spontanea una riflessione e anche una domanda: e se l’attività online non avesse solo come destinatari i piccoli, ma anche le loro famiglie?
Maestri di Strada ha deciso di rivedere l’obiettivo del laboratorio online (precedentemente ideato e costruito assieme alle maestre di classe). Ci si è concentrati soprattutto sul creare momenti di vicinanza e condivisione genitore/bambino con le maestre e la propria educatrice di riferimento.
E, allora, la DAD è diventata una piccola esperienza di comunità educante (seppur online), riunita attorno ad uno scambio che è diventato sia emotivo che educativo, per tutti (non solo per i piccini). La DAD, così, è diventata un’occasione per potersi sentire più vicini, anche se lontani fisicamente.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK