Viva il Carnevale

di

Il Carnevale di Ip Ip Urrà

Anche la rete nazionale per l’infanzia Ip Ip Urrà, festeggia il Carnevale.

La parola Carnevale deriva dal latino ‘carnem levare’ e significa ‘eliminare la carne’. Il Carnevale infatti si inserisce nella tradizione cattolica come momento di festa che precede la Quaresima, un periodo di digiuno e di astinenza in attesa della Pasqua dove soprattutto in passato di evitava di mangiare la carne.

Il Carnevale oggi si inserisce nella tradizione cattolica ma le sue origini vanno molto più indietro nel tempo. I festeggiamenti per i Carnevale richiamano infatti festività molto antiche come i saturnali romani o le dionisiache greche.

In passato il significato del Carnevale richiamava il ‘mondo alla rovescia’ dove almeno per un breve periodo il valore delle gerarchie sociali veniva abbandonato e ci si lasciava andare allo scherzo.

A Carnevale si ribalta l’ordine sociale. Il servo diventare padrone, almeno simbolicamente, e viceversa.

 

Da qui il senso del Carnevale Sociale di Scampia di portare in strada carri allegorici di critica alla società e al contempo, di portare luce al grigio dell’asfalto e del cemento con i colori del carnevale.

 

 

Il Carnevale sociale di Scampia

L’associazione Chi rom e…chi no, capofila di Ip Ip Urrà Infanzia Prima, anche quest’anno ha realizzato un grande carro di Carnevale, non solo insieme ad artisti, artigiani e volontari, ma anche con i bambini e le bambine partecipanti all’azione “Fuori Scuola”.

carnevale sociale scampia chi rom e chi no

Il carro è stato realizzato attraverso laboratori aperti seguendo la traccia del bando del Gridas che ha messo Chi rom e…chi no di fronte a questo quesito “A CHE TITOLO? ovverossia TITOLI, titoletti e sottotitoli” e reinterpretandola così: A che titolo ci rubate il futuro? A che titolo fate la guerra a nome nostro?? A che titolo distruggete l’ambiente naturale??? Tutto questo non lo accettiamo e la risposta è una risposta di pace di non violenza, dove i giovani hanno la possibilità di costruire un futuro migliore per tutti, dove le donne sono libere, come tutte e tutti. Il nostro carro rappresenta 5 elementi principali in cui spiccano il male, rappresentato dal “soldato” che con la sua mostruosa presenza porta le guerre e la distruzione; una giovane donna iraniana simbolo di libertà e forza; un gran Pulcinella con i colori della pace; la morte che rappresenta la fine ma anche un nuovo inizio.

carnevale sociale scampia napoli

Il corteo del Carnevale di Scampia, che ha attraversato il quartiere domenica 19 febbraio, ha visto la partecipazione di persone provenienti da tutta Italia.

 

Il Carnevale a Genova

Anche a Genova Ip Ip Urrà festeggia il Carnevale.

A Genova, dove opera la Cooperativa Sociale Mignanego, il corteo di Carnevale si è tenuto sabato 18 febbraio animando le vie e le piazze del centro storico. Una sfilata colorata e gioiosa organizzata insieme ad altre realtà dei Sestieri della Maddalena e Pré.

A sfilare per i vicoli, con grandi e piccoli, anche trampolieri e giocolieri al ritmo dei tamburi.

Il tema del Carnevale genovese è stato Il colore e il valore delle differenze”.

Il corteo ha effettuato delle tappe intermedie, con offerta di bevande e caramelle, laboratori, pentolaccia, musica e infine merenda tutti insieme in piazza.

Anche le bambine e i bambini di Nido Vico Rosa di Genova sono stati coinvolti nei preparativi. I loro cartelli multicolore sono stati appesi il giorno precedente per rendere più bello e vivo il quartiere, invitando abitanti, passanti e negozianti a prendere parte all’iniziativa. Le loro creazioni su stoffa hanno addobbato passeggini e biciclette per la carovana carnevalesca.

L’obiettivo della cooperativa Mignanego è far si che il centro storico sia cuore e punto d’unione di Genova in una dimensione in cui la rigenerazione degli spazi si intreccia con la rigenerazione del tessuto sociale.

La cooperativa si propone di offrire occasioni di incontro e di scambio tra le persone, per incoraggiare la partecipazione, la coesione e la responsabilità sociale.

Partecipare a eventi culturali negli spazi pubblici, fare insieme genitori e figli, è un’opportunità educativa per riscoprire la bellezza dell’agire collettivo e il valore di una comunità partecipata e co-educante.

 

 

Il Carnevale a Lecce

Fermenti Lattici, a Lecce ha festeggiato il carnevale nella giornata del Martedì Grasso.

Una bella giornata di festa nel giardino della biblioteca “L’acchiappalibri”, tra letture ad alta voce, giochi all’aperto, stelle filanti e tanti sorrisi.

 

Il Carnevale a Roma

Dopo due settimane di laboratori e preparativi, anche l’Associazione 21 Luglio ha festeggiato il carnevale martedì 21 febbraio.
In questi giorni insieme alle bambine e ai bambini del quartiere, sono state create mascherine, cucinati dolci tipici, ballato e cantato aspettando la festa più colorata dell’anno.
I festeggiamenti si sono conclusi prima con una grande festa al Polo ex Fienile  e a Largo Mengaroni, dovessi sono esibiti gli artisti di strada e di Los Adoquines de Spartaco, organizzati da Cubo Libro, per il carnevale popolare di Tor Bella Monaca.

Il Carnevale a Moncalieri

Anche a Moncalieri, martedì 21 febbraio, Casa Zoe ha festeggiato il carnevale. 250 persone, grandi e piccine, accorse per un pomeriggio di festa, giochi, laboratori e prelibatezze.

Un’opportunità di incontro per costruire insieme la comunità.

 

Il Carnevale a Pioltello

Pioltello invece ha festeggiato il Carnevale giovedì 23 febbraio. Tra supereroi, coccinelle, unicorni, farfalle, principesse e ninja, la  Libera Compagnia Di Arti & Mestieri Sociali e Azienda Futura- Servizi Prima Infanzia ha celebrato questa magica festività con musica, cibo, giochi e tanto divertimento.

 

 

IP IP URRA’ metodologie e strategie informali per mettere l’Infanzia, Prima è un progetto nazionale selezionato da Con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

#PROTEGGEREILFUTURO – Pioltello, tre mamme tra confronto e condivisione fuori dalla comfort zone

di

Asmaa, Nadia e Radwa, tre mamme di Pioltello che frequentano le attività di Ip Ip da diverso tempo si presentano e raccontano...

CULTURA DEL SOSPESO

di

Cultura del Sospeso: 26 LIBRERIE HANNO ADERITO ALLA RETE NAZIONALE L’INIZIATIVA DEL PROGETTO IP IP URRÀ – INFANZIA PRIMA Librerie, cartolerie, case...

#PROTEGGEREILFUTURO – Moncalieri: a Casa Zoe si investe sulla comunità educante

di

  Difficile descrivere un qualcosa che non è tangibile, che non tocchiamo con mano: tanti dei concetti e delle strategie del lavoro...