TILT! – Tecnologie Inclusive per Liberi Talenti

di

Nelle scorse settimane è stato avviato il nostro nuovo percorso educativo, rivolto agli adolescenti, che sviluppa competenze in ambito STEAM (acronimo che indica Science Technology Engineering Art Mathematics) con la didattica digitale creativa.

A dicembre, infatti, la Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani ha iniziato le attività educative del PCTO (Percorso per le Competenze Trasversali e l’Orientamento) rivolto agli studenti e alle studentesse dell’IISS “Sciascia – Bufalino” di Trapani nell’ambito del progetto Drop-in, per il contrasto della povertà educativa minorile.

La povertà educativa in Sicilia rappresenta una sfida che, se non affrontata in maniera sinergica dalla comunità, mette a rischio il futuro degli adolescenti, soprattutto quelli provenienti da famiglie che vivono situazioni di fragilità economica e sociale.

Questi giovani sono a maggior rischio di abbandono scolastico e vivono maggiori difficoltà nell’ottenere una formazione adeguata, elementi che potrebbero limitare le loro opportunità di realizzazione professionale nella vita adulta. È fondamentale che vengano create opportunità educative di qualità per questi ragazzi e ragazze, per aiutarli a sviluppare le competenze e le conoscenze necessarie per il loro futuro.

Il percorso sviluppato da Fondazione Comunitaria si avvale di un nuovo format: TILT! –  Tecnologie Inclusive per Liberi Talenti costruito grazie anche al supporto metodologico della Fondazione Golinelli, importante realtà che si occupa della diffusione della cultura attraverso progetti originali e innovativi.

Si tratta di un approccio che mette al centro la didattica digitale creativa, la condivisione con la comunità locale e l” imparare facendo”, accogliendo l’errore come un momento di crescita personale.

TILT! prevede laboratori e attività interattive su temi legati alle STEAM, la creatività, le tecnologie digitali e la cultura imprenditoriale.

TILT! sta coinvolgendo i partecipanti attraverso la metodologia del Design Thinking, un approccio creativo e user-centered (“centrato sull’utente”) per la risoluzione dei problemi. Si concentra sul comprendere le esigenze e le aspettative dei destinatari finali (utenti), per sviluppare soluzioni innovative che rispondano alle loro esigenze in modo efficiente ed empatico. 

Questo processo comporta l’utilizzo di tecniche di prototipazione rapida e la validazione continua delle soluzioni con gli utenti, al fine di migliorare continuamente le soluzioni proposte. 

Il tutto utilizzando anche strumentazione digitale e tecnologica innovativa (come ad esempio stampanti laser, stampanti 3D, oculus, etc) per costruire prodotti e servizi utili alla comunità.

A proposito del Progetto

Il progetto Drop-in – selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile – si pone l’obiettivo di sostenere la transizione alla vita adulta degli adolescenti, aiutandoli e stimolandoli a costruire un proprio progetto di vita.

Il progetto è co-finanziato dalla Fondazione Peppino Vismara.

 

Per ulteriori informazioni

Leggi la scheda progetto, visita il blog del progetto e seguici su Facebook e Instagram.

Per partecipare o avere ulteriori informazioni contatta Daniela Avanzato d.avanzato@fcagrigentotrapani.it



Regioni

Ti potrebbe interessare

Drop-In “Azione Luoghi” a Licata

di

Si sono concluse domenica 31 agosto le attività estive pensate per i ragazzi e le ragazze di Licata all’interno dell’azione luoghi del...

“La Banca dei Giovani” pronta supportare con micro-grant i sei Centri Territoriali del progetto T.R.A.P.

di

Proseguono le attività del progetto T.R.A.P. – Tutt* Rivendichiamo Altre Prospettive, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto...

Drop-in: incontro dei partner e della comunità educante

di

Dal 2 al 4 Maggio, a Trapani, si sono incontrati tutti i partner del progetto DROP-IN, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini...