Sciacca: riscoprire la comunità, l’accoglienza, l’identità e la bellezza del territorio

di

A Sciacca, fra storia, tradizioni, cultura e accoglienza si sono svolte le attività estive pre-lavorative di  Drop-In, promosse dal Consorzio Solidalia e curate dagli intraprendenti e talentuosi operatori della Cooperativa di Comunità “Identità e Bellezza“.

Il “Museo Diffuso dei 5 Sensi” nasce da un patto che la comunità di Sciacca stringe per tutelare, valorizzare e promuovere le identità del territorio.

E così il centro storico di Sciacca diventa un Museo a cielo aperto le cui strade sono i corridoi, le piazze diventano sale di esposizione, le botteghe degli artigiani e le case dei residenti sono le teche attraverso le quali scoprire il vero tesoro: le persone e la loro identità.

Da questo Patto di Comunità è nata, nell’aprile 2020, la Cooperativa di Comunità “Identità e Bellezza”.  Lo scopo è di assicurare metodi, governance e competenze per supportare i cittadini di Sciacca nei processi di valorizzazione, tutela e promozione dell’immenso patrimonio storico, artistico, culturale e gastronomico presente da secoli nella città.

Anche Drop-in, il progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, partecipa all’edizione 2021 dell’attività museale. E lo fa attraverso la realizzazione di ben due laboratori di attività estive pre-lavorative che coinvolgono i giovani dai 14 ai 17 anni.

“Venti ragazzi – come afferma Viviana Rizzuto, presidente della cooperativa di comunità Identità e Bellezza – hanno avuto la possibilità di diventare “narratori di bellezza della propria terra”, prendendo consapevolezza dell’immenso patrimonio materiale e immateriale del territorio.

I giovani partecipanti, hanno avuto modo di approfondire il lavoro in team, la cultura dell’accoglienza, il valore delle diversità e tanto altro!

“Abbiamo voluto trasferire la passione per la nostra città ai ragazzi e acquisire da loro nuovi entusiasmi e nuove idee per portare avanti il nostro progetto – afferma Giovanna Craparo, tutor per giovani Drop-In nel Museo dei 5 Sensi. I ragazzi hanno risposto benissimo, con grande creatività e grande impegno, uno scambio di saperi e competenze che ha arricchito tutti”.

Alle attività di formazione sul progetto di comunità sono affiancati altri interventi tra gli infopoint diffusi del Museo. I ragazzi hanno incontrato i commercianti, formati per accogliere i visitatori in diverse lingue grazie alla tecnologia… e all’amore per la propria città.

Hanno inoltre preso il via percorsi di approfondimento su artigianato e tradizioni, sul patrimonio culturale, sul patrimonio ambientale, sulla rigenerazione urbana.

Ecco alcune immagini che raccontano questa bellissima esperienza…

Drop-in || Attività estive a Sciacca – Museo diffuso dei Cinque Sensi

Regioni

Ti potrebbe interessare

Il grest a cielo aperto di Drop-in a Mazara del Vallo

di

Drop-in a Mazara del Vallo. Anche quest’anno per i ragazzi di Drop-in le iniziative curate da Casa della Comunità Speranza, in collaborazione...

Giovani narratori e custodi dei beni comuni a Sciacca: le attività estive di Drop-in

di

Giovani narratori e custodi dei beni comuni a Sciacca: le attività estive di Drop-in. Si è conclusa a Sciacca la seconda edizione...

Vacanze intelligenti: al via le proposte per adolescenti!

di

In partenza i laboratori di cittadinanza attiva. Esperienze prelavorative estive per adolescenti organizzate nell'ambito del progetto Drop-in. Le attività si svolgeranno dal 21 giugno al 30 luglio. Sedi delle attività: province di Lecco, Agrigento e Trapani.