Luoghi educativi di comunità: a Marsala e Licata

di

Il progetto Drop-in – selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile che si pone l’obiettivo di sostenere la transizione alla vita adulta degli adolescenti, aiutandoli e stimolandoli a costruire un proprio progetto di vita – ha avviato l’azione progettuale per il potenziamento e la valorizzazione di due luoghi aggregativi per adolescenti, spazi di ingaggio relazionale educativo.

Si tratta di due luoghi educativi di comunità a Marsala (TP) presso il Centro Sportivo Aggregativo Polivalente G. Umile e a Licata (AG) presso la parrocchia S.G.M. Tomasi.

In questi luoghi – grazie al lavoro della Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani e del Consorzio Solidalia in collaborazione con la Cooperativa Sociale PEGA, l’Associazione Rugby I Fenici, il Gruppo Scout Agesci Licata 2, l’Azione Cattolica S.G.M. Tomasi di Licata – ragazzi tra i 14 e i 17 anni sono accompagnati nel loro percorso di crescita con varie attività.

A Marsala la Cooperativa PEGA, consorziata a Solidalia, ha in gestione a titolo volontario e gratuito il campetto comunale in collaborazione con l’Associazione di Rugby “I Fenici” e l’Associazione di Calcio femminile. Questo campo sportivo è ubicato in Via Istria, una zona caratterizzata da alti tassi di delinquenza, svantaggio economico, socio-culturale e povertà educativa.
Le attività prevedono: supporto scolastico, attività laboratoriali, ricreative e socio educative e consulenza psicopedagogica e l’orientamento ai ragazzi e alle famiglie.

A Licata nella Parrocchia di San Giuseppe Maria Tomasi sono operativi due gruppi di volontari già impegnati in azioni di supporto al quartiere ed ai ragazzi che vi abitano (Agesci e Azione Cattolica). In città ed in particolare in quartieri periferici come quello Fondachello Playa, presso il quale si trova il luogo educativo ed aggregativo in questione, è forte l’esigenza di una costante “attenzione” dal punto di vista della prevenzione e dell’educazione volti ad evitare fenomeni di degrado e devianza, e al fine di migliorare il livello di cittadinanza attiva e di partecipazione sociale.
Le attività prevedono incontri ordinari settimanali con i ragazzi svolti secondo le metodologie pedagogiche proprie degli scout e dell’azione cattolica, volte a promuovere la partecipazione attiva, la crescita sociale e lo sviluppo integrale e psico-fisico dei ragazzi coinvolti.

In entrambe le città si stanno quindi potenziando questi due luoghi aggregativi per adolescenti, spazi di ingaggio relazionale educativo per trasformare i limiti in soglie ed i vincoli in risorse. Un lavoro svolto in collaborazione con alcune realtà locali del territorio proprio per promuovere alleanze educative di sistema e di lungo periodo, aumentare l’impatto locale per il contrasto della povertà educativa, promuovere lo sviluppo della comunità educante.

Il progetto Drop-in è co-finanziato dalla Fondazione Peppino Vismara ed il capofila è La Grande Casa Società Cooperativa Sociale (MI).

Regioni

Ti potrebbe interessare

Vacanze intelligenti: al via le proposte per adolescenti!

di

In partenza i laboratori di cittadinanza attiva. Esperienze prelavorative estive per adolescenti organizzate nell'ambito del progetto Drop-in. Le attività si svolgeranno dal 21 giugno al 30 luglio. Sedi delle attività: province di Lecco, Agrigento e Trapani.

Drop-In a Paceco: i giovani al lavoro per migliorare un bene comune

di

A Paceco il progetto “Drop – In” è volto a migliorare uno spazio comune, alcuni volenterosi ragazzi, con il coordinamento degli operatori...

Drop-In “Azione Luoghi” a Licata

di

Si sono concluse domenica 31 agosto le attività estive pensate per i ragazzi e le ragazze di Licata all’interno dell’azione luoghi del...