Contro la violenza sulle donne, i nostri CAG aperti

di

Il 29 novembre abbiamo fatto una festa al CAG I Ragazzi del Muretto (Spinaceto, Roma) insieme ai ragazzi del “PoloSud”. Abbiamo concluso così la settimana contro la violenza sulle donne

 

Noi e i ragazzi dei centri di aggregazione di #AltaFrequenza ci siamo incontrati per esprimerci contro il linguaggio e la cultura della violenza. Lo abbiamo fatto al termine della settimana dedicata alla violenza sulle donne.

 

📍Dove: I Ragazzi del Muretto (a Spinaceto, in via Carlo Avolio 60, Roma)

🎭🎨🎼Per fare cosa: Una festa a modo nostro! Musica, teatro, stare insieme, dirci cosa pensiamo…

👥Insieme a: I ragazzi dei centri di aggregazione di Roma Sud, come Pontedincontro, Tutti al Centro, Caleidos e chiunque voglia aggregarsi a noi

Guarda tutte le foto!

 

CAG Aperti contro la violenza sulle donne

I lavori dei ragazzi

I lavori dei ragazzi

Ecco il nostro evento nel PoloSud di Roma! Vi abbiamo già raccontato cos’è un polo educativo territoriale e perché quello Sud, al Municipio IX di Roma, lo abbiamo voluto aperto!
Aperto agli altri centri di aggregazione di questo territorio. Ma anche a quelli degli altri territori. Liberi di mischiarci, pronti a conoscerci.

E anche la nostra festa, che abbiamo voluto organizzare per l’ultima giornata della settimana contro la violenza sulle donne, è stata aperta. I nostri CAG aperti si sono incontrati tutti a Spinaceto, al centro di aggregazione giovanile I Ragazzi del Muretto. Con loro, i ragazzi di Pontedincontro, Tutti al Centro, Caleidos.

L’appuntamento è stato realizzato da Arci Solidarietà, Pontedincontro Onlus e Municipio IX di Roma, partner del progetto #AltraFrequenza.

 

Se vuoi vuoi saperne di più su #AltaFrequenza, seguici su Facebook e iscriviti alla newsletter.

 

Cosa abbiamo fatto?

I cartelloni realizzati dai ragazzi sulle storie di donne che hanno fatto la storia dell'emancipazione femminileIn ogni stanza del Centro, un’attività. Momenti live che si sono alternati e affiancati in questo pomeriggio. Dal Teatro dell’oppresso, grazie al contributo della compagnia Parteciparte, un modo nuovo di agire sui problemi delle nostre vite, sulle nostre timidezze, sulle dinamiche di gruppo. Al live di Lady Depth.
Dal laboratorio di Design Thinking, sperimentando un modo di prendere decisioni efficaci e utili per tutti, creando condivisione e “benessere”nel gruppo. All’oroscopo femminista.

Le vignette di Frad, con una mostra lungo il corridoio del Centro, ci hanno accompagnato da una stanza all’altra.
Anche i ragazzi che frequentano quotidianamente il CAG hanno preparato disegni, striscioni e testi esposti negli spazi del CAG. Dalle informazioni sulle donne che hanno compiuto passi importanti per l’emancipazione femminile alle semplici impressioni degli adolescenti.

E poi quanta musica… con una playlist tutta al femminile, in uno spazio per chiacchierare, mangiare e stare insieme. Abbiamo ascoltato anche un podcast di una delle webradio di #AltaFrequenza.

 

Qual è stato lo spirito della festa?

Cag Aperti contro la violenza sulle donne

Affrontiamo la violenza contro le donne, ma senza retorica e pregiudizi. La affrontiamo con i ragazzi, con il loro linguaggio, pronti a ricevere i loro stimoli. Questa è stata una festa in cui tutti hanno potuto esprimersi, scegliere in quale stanza e con quale attività passare il pomeriggio.

E partiamo proprio dal linguaggio e dalla possibilità di esprimerci, anche per le attività future! I locali de I Ragazzi del Muretto in questi giorni sono ancora tappezzati con striscioni, cartelloni o qualsiasi altra cosa risponda a due domande: Perché è un vantaggio essere una ragazza oggi? Perché è uno svantaggio essere una ragazza oggi?

 

Se vuoi vuoi saperne di più su #AltaFrequenza, seguici su Facebook e iscriviti alla newsletter.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK