Simonetta Salacone. Leggiamo perché “La scuola può tutto”

di

Scritti di Simonetta Salacone

La Scuola può tutto, gli scritti di Simonetta Salacone raccolti da Elena Pautasso, Nadia Ferretti e Maura Maurri. Martedì 8 ottobre presenteremo il libro a Roma, allo Spazio Incontro Scholè

 

Simonetta Salacone ha voluto una scuola dalle porte aperte. Un laboratorio di cittadinanza e integrazione nella periferia di Roma, dove era dirigente scolastica.
È un punto di riferimento per un progetto come il nostro, che vuole aprire le scuole al quartiere e farle diventare un Polo Educativo. Ed un punto di riferimento è stata per insegnanti, dirigenti scolastici e ragazzi. Per questo vogliamo ricordarla e imparare ancora da lei nel Polo Educativo del Municipio VII di Roma.

 

La Scuola può tutto – presentazione del libro

Presentiamo il libro “La Scuola può tutto”, una raccolta di scritti di Simonetta Salacone curata da Elena Pautasso, Nadia Ferretti e Maura Maurri, edito da Agra Editrice.

Quando:
Martedì 8 ottobre, ore 16.00

Dove:
Spazio Incontro Scholè – Via T. Fortifiocca 71, Roma

Rivolto a:
Tutti! Ed in modo particolare ad adolescenti, servizi territoriali, insegnanti e dirigenti scolastici, famiglie

 

Se vuoi vuoi saperne di più su #AltaFrequenza, seguici su Facebook e iscriviti alla newsletter

 

Il programma: presentazione, dibattito e CAG

Leggeremo insieme alla curatrici alcuni brani del libro e alcune poesie di Simonetta Salacone. Parteciperanno al dibattito Tiziana Piacentini di OASI, in rappresentanza del partenariato del progetto #AltaFrequenza, Elena De Santis, Assessore alle Politiche della scuola del Municipio Roma VII, Luigi Infantino di Spazio Incontro Scholè, Rossella Castaldo, ASL Roma 2 – UOSD IPEE, Sabrina Porceddu del progetto Generation Europe.

E anche i ragazzi dei centri di aggregazione arricchiranno l’appuntamento.
Il centro BSide ha preparato un contributo dal podcast della sua RadioBSide. I ragazzi di Batti il tuo tempo Evolution hanno allestito una mostra fotografica dal titolo “La scuola può…”. Mentre le interviste ai partecipanti saranno realizzate dai ragazzi di Generation Europe – Spazio Incontro Scholè.

Sarò proiettato anche il video di “Simonetta”, la canzone del gruppo rap Assalti Frontali e Filippo Andrea. Ascolteremo la canzone, uno storytelling rap, insieme al suo autore.

 

Chi era Simonetta Salacone?

Simonetta Salacone era la preside della scuola elementare Iqbal Masiq, parte di un Istituto Comprensivo del quartiere Centocelle di Roma che ora prende il suo nome. Ci ha lasciato 2 anni, nel 2017, dopo averci fatto conoscere per tutta la sua vita un modello diverso di scuola.

Da maestra a San Basilio, un altro quartiere della periferia capitolina, sperimenta il suo modo di fare scuola. Una didattica nuova, un’idea di scuola inclusiva. La canzone a lei dedicata dagli Assalti Frontali ci racconta di quando si è scontrata con la dirigente scolastica di quell’istituto, proprio a causa del suo coraggio. Vorrebbe frenarla perché in alcune periferie la scuola non può niente. Ma lei le risponde: “Ha sbagliato mestiere: Una scuola può tutto”.

Da dirigente scolastica e da educatrice, Simonetta Salacone si è sempre battuta in difesa dei valori che fanno della Scuola Statale un vero Servizio Pubblico: l’accessibilità, l’equità e la laicità, contro la povertà educativa, l’esclusione e l’emarginazione dei soggetti più fragili. È stata una donna che ha sempre vissuto la scuola in difesa degli alunni e dei docenti.

La difesa della scuola, della Costituzione, la diffusione della cultura della pace che dia voce agli ultimi, una scuola integrante e accogliente, che promuova il pensiero critico e la capacità dei singoli, dove si insegni la solidarietà e la cittadinanza attiva, che sia aperta ai territori e favorisca l’emancipazione delle classi più deboli, sono stati i valori su cui si è imperniata tutta la vita lavorativa di Simonetta Salacone

 

La scuola può tutto - Scritti di Simonetta Salacone

Se vuoi vuoi saperne di più su #AltaFrequenza, seguici su Facebook e iscriviti alla newsletter

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK