Mamma e papà, ho bisogno di…

di

Sono una settantina di alunni degli ultimi anni della primaria e della scuola secondaria dell’Istituto comprensivo Pitagora di Bernalda che hanno partecipato ai laboratori per minori del Progetto SottoSopra.

Utilizzando come attivatori i filmati e la musica, i bambini e i ragazzi sono stati condotti dalla psicologa Simona Di Leo in un viaggio tra le emozioni per provare a riconoscerne i gradienti, le sfumature, anche attraverso l’ascolto del proprio corpo. La paura, la tristezza, la rabbia e la gioia non hanno contorni ben definiti, saperli leggere non è affatto un’operazione banale. Il punto di partenza è pertanto quello di conoscere e definire le proprie emozioni per poi imparare a gestirle, anche mediante l’apprendimento di qualche rapida tecnica di respirazione o di piccole strategie per scaricare la rabbia evitando di fare del male a se stessi o agli altri, ad esempio, utilizzando un cuscino o canalizzando la respirazione in un urlo liberatorio finale.

Laboratorio per minori Bernalda

Quando mi sento triste? Quando provo rabbia? E quando invece sono felice? Sono stati utilizzati diversi strumenti espressivi – la scrittura, il disegno, l’abbinamento del colore – per consentire al bambino di verbalizzare e visualizzare quello che prova calandosi in una situazione descritta nell’ambito del laboratorio.
È importante capire che dietro ciascun stato d’animo c’è sempre un bisogno, molto spesso inespresso: il bisogno di dare o ricevere amore, di sentirsi meno soli, di essere visti e riconosciuti per quello che si è, di accettare il proprio corpo, di sentirsi protetti, di comunicare con i propri genitori… Comprendere quel bisogno, intercettarlo, è fondamentale sia per il bambino, sia per la comunità educante che lo circonda, a partire ovviamente dai familiari. Per questo il laboratorio si è concluso chiedendo, a ciascun partecipante, di scrivere una lettera ai propri genitori che iniziasse con “Mamma e papà, ho bisogno di”.

Al termine del percorso laboratoriale, le psicologhe Simona Di Leo e Marianna Carlucci, quest’ultima antenna del progetto SottoSopra nell’ambito Bradanica Medio Basento, hanno riservato uno spazio a chi privatamente ha avvertito la necessità di un breve confronto su una propria esigenza per ricevere dei piccoli input d’aiuto.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Insieme per ricucire i sogni

di

Si allarga la rete per contrastare il maltrattamento dei minori in Basilicata. Iniziativa pubblica il 5 ottobre ai Magazzini sociali di Potenza.

Regole, affettività, esempio: gli ingredienti di un sano clima educativo

di

Sono positivi i riscontri dei genitori al termine della prima sessione del laboratori di sostegno alla genitorialità, in cui si impara anche ad alzare il livello di attenzione per intercettare i segnali dei figli.

La rete territoriale: i primi incontri

di

Gli appuntamenti hanno l'obiettivo di cucire una rete di servizi integrata e multidimensionale in cui neutralizzare il fenomeno del maltrattamento dei minori in Basilicata.