La legge a tutela degli orfani per crimini domestici e violenza di genere

di

Tutela legale degli orfani e delle orfane di femminicidio e delle donne vittime di violenza al centro della formazione tenuta da Assunta Confente per il progetto S.O.S. L’avvocata specializzata in diritto minorile e di famiglia ha illustrato le nuove norme sulla violenza di genere introdotte dalla riforma del Codice di procedura civile in vigore dal primo marzo. La tutela dei figli e delle figlie delle donne vittime di femminicidio si è concentrata sull’applicazione della legge 4 del 2018, unica in Europa. Sia dal punto di vista economico, del recupero del patrimonio, ma anche delle possibilità di intervento previste: dall’affido all’interno della famiglia allargata all’adozione, alle relazioni con le famiglie di origine. Al centro – ha ricordato – si deve sempre mettere l’interesse di bambini e bambine che si trovano a vivere una situazione così traumatica e delle loro nuove famiglie.

La legge prevede aiuti per i/le minori ma non per gli affidatari che invece dovrebbero essere supportati nell’accoglienza di orfani e orfane così speciali. Per rispondere a questo bisogno il progetto S.O.S ha esteso il sostegno alle famiglie affidatarie.

Con le lezioni di Assunta Confente si è conclusa la formazione legale per avvocate e operatrici dei centri antiviolenza prevista dal Progetto  S.O.S.

Ti potrebbe interessare

S.O.S. a Roma all’incontro organizzato da Con I Bambini

di

Giornata di confronto a Roma, il 31 gennaio, per i 4 progetti del bando A Braccia Aperte, il primo in Italia, dedicato...

Progetto Sostegno Orfani Speciali: iniziata la formazione

di

A fine 2020 erano 48 gli orfani e le orfane di femminicidio, figli e figlie delle 28 donne uccise in Piemonte, Liguria...

S.O.S per la comunità educante. Da febbraio la formazione

di

Insegnare a riconoscere la violenza di genere nelle sue diverse forme, il sessismo che si nasconde in tante parole, a riflettere sul...