Nuovo ciclo di formazione

di

Da giovedì a sabato sarà Stefano Ciccone, fondatore e presidente per sette anni dell’Associazione Maschile Plurale, a guidare il secondo modulo di formazione per la comunità educante del progetto S.O.S Sostegno Orfani Speciali.

Sarà una articolata riflessione critica sulle radici culturali della violenza maschile contro le donne necessaria per costruire un percorso di accompagnamento di bambini/e che hanno perso la madre uccisa dal padre o da un uomo a lei vicino. Perché, per Stefano Ciccone, non si tratta solo di sostenerli nell’elaborazione del trauma ma di fare conti con un modello condiviso di maschile e di paternità. L’autore del femminicidio non può essere liquidato come mosso da una furia omicida inspiegabile, frutto di una patologia individuale o di una cultura aliena e arcaica.

Ma è necessario misurarsi con la dimensione culturale e condivisa della violenza, ricercarne le cause nei modelli relazionali, nei ruoli, nelle rappresentazioni. Questo non per “normalizzare” la violenza ma, al contrario, sostiene Ciccone, per mettere in discussione la norma che la origina, la giustifica e la occulta.

Costruzione sociale della maschilità, dei modelli di maschilità e femminilità, misoginia, legittimazione sociale della violenza, processi di cambiamento alcuni dei temi che saranno affrontati da Stefano Ciccone nel corso a cui partecipano una trentina di operatori/trici degli enti e delle associazioni delle 3 regioni, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, coinvolte dal progetto di cui è capofila Centri Antiviolenza E.M.M.A. onlus.

Obiettivo del modulo, come di tutta la formazione, fornire gli strumenti per capire i traumi, costruire una relazione e rispondere al meglio ai bisogni psicologici ed educativi degli orfani/e di femminicidio e delle famiglie a cui sono stati affidati. Si stima che nelle tre regioni siano oggi più di 40.

Ti potrebbe interessare

“Cosa faremo da grandi”

di

“Cosa faremo da grandi” è uno dei testi per la prima infanzia proposti dalla pedagogista Irene Biemmi nel modulo di formazione per...

La legge a tutela degli orfani per crimini domestici e violenza di genere

di

Tutela legale degli orfani e delle orfane di femminicidio e delle donne vittime di violenza al centro della formazione tenuta da Assunta...

Il Centro S.O.S. è ufficialmente operativo in via Nota 5 a Torino

di

È stato inaugurato ieri 16 novembre il primo centro italiano dedicato ad orfane/i speciali e famiglie affidatarie realizzato nell’ambito del progetto S.O.S....