“Ludobus”: il pulmino a colori per le bambine e i bambini della Fascia trasformata

di

Un mezzo per contrastare la povertà educativa e favorire l’inclusione, accorciando le distanze fisiche e sociali tra le serre e le zone urbane

Nella Fascia trasformata del territorio ragusano, grazie al supporto dell’impresa sociale Con I Bambini, si può scorgere spesso un pulmino colorato muoversi tra le serre e i vicini centri abitati. È il “Ludobus”, non una semplice vettura ma uno strumento e prezioso alleato di Hub Rurali Educativi, il progetto nato dall’iniziativa dell’ong Cooperazione Internazionale Sud Sud tra Vittoria, Acate e Santa Croce Camerina.

In questi territori, i/le braccianti di origine straniera abitano con le proprie famiglie in prossimità delle serre, in condizioni di grave indigenza e ai margini della società e dei suoi servizi. I figli e le figlie, spesso minorenni, sono immersi in contesti di grave povertà educativa, aggravata dalla pandemia e dalla didattica a distanza che ha imposto come requisiti la presenza in casa di una connessione internet e il possesso di un computer o di un altro device tecnologico.

L’assenza del trasporto pubblico impedisce a tanti bambini e bambine che abitano nelle campagne di raggiungere i centri urbani nel pomeriggio per praticare attività sportive, ricreative o di qualsiasi altro tipo. Ecco perché è nato “Ludobus”: un minivan di nove posti per favorire l’inclusione sociale e combattere la povertà educativa, sia portando le attività di “Hub Rurali Educativi” nelle serre, sia portando i minori che vi abitano nei centri urbani. Una volta inaugurato il centro ludico-ricreativo del Ciss all’interno del Convento del Sacro cuore di Acate – al momento sono in corso i lavori di ristrutturazione – il “Ludobus” farà la spola fra il centro le periferie, consentendo a bambini e ragazzi di partecipare ai laboratori, incontri e corsi che verranno programmati.

Negli ultimi mesi, invece, il “Ludobus” è stato parte integrante dell’iniziativa “Ludoteca a casa”: un team del CISS ha animato laboratori proprio all’interno delle abitazioni dei minori, dai 2 ai 15 anni, tra le serre. Questo ha permesso a bambini/e e ragazzi/e di trascorrere qualche ora alla settimana tra giochi ricreativi e pedagogici, finalizzati alla conoscenza, alla socializzazione e all’accoglienza interculturale.

Ed è proprio durante gli incontri della “Ludoteca a casa” che bambini e ragazzi hanno realizzato i disegni che oggi decorano l’esterno del pulmino!

Regioni

Ti potrebbe interessare

La Ludoteca a Casa

di

Nonostante il Covid19 e le restrizioni, La Ludoteca a Casa prosegue nel suo percorso ludico ricreativo per i minori delle serre del...

Clowns SenzaEtichette Tour: l’intervista a Raj

di

Clowns SenzaEtichette Tour è l’iniziativa promossa dal CISS – Cooperazione Internazionale Sud Sud in collaborazione con Clowns Senza Etichette che, dal 12 al 16 ottobre...

La Fascia del Ragusano si Trasforma con la Magia di Pimpa il Claun

di

Per un’intera settimana la Fascia Trasformata del Ragusano si è fatta palcoscenico di un grande evento diffuso tra attività laboratoriali ludiche, workshop...