Proposte operative per migliorare la comunicazione interprofessionale

di

Proposte operative per migliorare la comunicazione interprofessionale in tema di prevenzione e rilevazione precoce del mal-trattamento e dell’abuso infantile nascono da momenti di confronto e dialogo come il convegno Il pediatra e le professioni sanitarie: primi alleati dei bambini nella prevenzione alla violenza, organizzato dalla Fondazione Eos Onlus nell’ambito del progetto RESTART.

La relazione del dottor Attilio Mazzei, pediatra esperto in rilevazione dei segni fisici di violenza su bambini e bambine, ha permesso di focalizzare l’attenzione sull’importanza del promuovere maggiore interconnessione nella rete dei professionisti a contatto con bambini e bambine. I professionisti del servizio di contrasto al maltrattamento e abuso che operano nel progetto RESTART si propongono come promotori per organizzare e coordinare futuri momenti di confronto multiprofessionale per la rilevazione precoce dell’abuso infantile.

Il pediatra è una figura di cui la famiglia ha fiducia, non è visto con stigma e pregiudizio dai genitori e può monitorare la crescita del bambino durante tutto l’arco dell’infanzia; per questo, come ha sottolineato la dottoressa Annarita Manzo, coordinatrice del progetto RESTART, i pediatri e i professionisti sanitari possono contribuire ad intercettare precocemente la sofferenza infantile.

Tra i relatori coinvolti è sorta la naturale necessità di connettersi con tavoli di confronto e modalità operative tra Autorità Giudiziaria, servizi sociali, pediatri di base, ospedali e scuole, per promuovere buone prassi di intervento precoce, affinché la spirale di violenza a danno dell’infanzia possa essere adeguatamente contrastata.

Hanno offerto un prezioso contributo alla discussione la dottoressa Antonella Troisi, giudice del Tribunale per i Minorenni di Salerno, il dottor Occhinegro e il dottor Demma, pediatri della Federazione Italiana Medici Pediatri, la professoressa Melis e la professoressa Mandato, docenti di Pediatria del Dipartimento di Medicina, Chirurgia, Odontoiatria dell’Università di Salerno e la professoressa Giulia Savarese.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Le attività di RESTART: un convegno il 7 dicembre

di

Convinti che sia l’intera comunità degli adulti a proteggere e curare i bambini, vi invitiamo alla presentazione delle attività del Progetto RESTART...

Per crescere un bambino occorre un intero villaggio

di

Il Convegno del 7 dicembre, promosso dal DIPMED dell’Università degli Studi di Salerno, fra i partner di progetto, ha rappresentato il primo...

Piccoli Porcospini alla scoperta della giusta vicinanza

di

Per la prima volta nel Sud Italia, lo staff di operatrici del Progetto RESTART realizza, in diverse classi di Scuola dell’infanzia, le...