Sostenere i genitori a casa

di

Si è svolto martedì 27 settembre nella sede della Cooperativa Sociale Irene ’95, un seminario informativo sull’Home Visiting, all’interno di RESTART, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Marianna Giordano, assistente sociale della Cooperativa Orsa Maggiore, partner nel progetto, esperta della tematica e referente per la regione Campania del CISMAI (Coordinamento Italiano  dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia), ha presentato quest’azione che viene proposta per il sostegno alla genitorialità e lo sviluppo di legami responsivi nella relazione genitore-figli e nella costruzione del legame di attaccamento, in quanto l’Home Visiting è stata individuata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come prioritaria nella prevenzione del maltrattamento.

Come ben sottolineato dalle “Linee guida” del CISMAI in proposito, l’Home Visiting si caratterizza come «un’azione sistematica centrata sul sostegno precoce al/ai genitore/i e al loro disagio, soprattutto quello connesso agli intrecci traumatici generati dall’esperienza parentale con le esperienze sfavorevoli subite nella loro infanzia». La peculiarità è il contesto dove si realizza l’intervento: la casa, che crea intimità e vicinanza tra famiglia e operatore, che si immerge nelle situazioni quotidiane e partecipa alle dinamiche familiari promuovendo processi di superamento delle difficoltà.

Nel corso del seminario è stata sottolineata l’importanza di poter offrire un modello di intervento di presa in carico integrale dei minori, che sia in grado di tutelare, curare e accompagnare la genitorialità soprattutto nei contesti a rischio ma dove è possibile individuare delle risorse da potenziare e valorizzare.

All’incontro hanno partecipato psicologi, educatori, dirigenti scolastici, assistenti sociali del territorio, molto interessati alla sperimentazione di questa modalità di intervento, in sinergia con consultorio familiare, pediatri, reparti di neonatologia, scuole dell’infanzia e tutti i presidi territoriali interessati.

Il progetto RESTART offrirà la possibilità di effettuare interventi di Home Visiting sul territorio cittadino di Napoli, a cura della cooperativa sociale L’Orsa Maggiore, e sul territorio della provincia est di Napoli, a cura della cooperativa sociale Irene ’95.

Regioni

Ti potrebbe interessare

RESTART: la formazione entra nel vivo

di

Nelle giornate del 30 giugno e del 1 luglio i formatori della Cooperativa sociale Specchio Magico hanno coinvolto i partner di progetto...

Un logo per rappresentare la condivisione degli interventi

di

Tutelare i sogni e la crescita dei bambini e delle persone più vulnerabili è il lavoro di un’intera comunità, che si esplica...

AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 1 CENTRO

di

L’attività dell’ASL prevede la formazione di operatori e operatrici (120 tra pediatri, neuropsichiatri infantili, psicologi e psicoterapeuti) che, nello svolgimento della loro...