Un luogo che non si evita, si attraversa!

di

L’ hub NEST – Nido Educazione Servizi Territorio di Milano propone in primo luogo attività educative rivolte a bambini e bambine nella fascia d’età 0- 6 anni e percorsi di sostegno alla genitorialità. Non meno importanti, però, sono le azioni aggregative, spesso parte integrante del patto educativo stretto con le famiglie.
Oltre allo spazio gioco pomeridiano, dal mese di marzo tutti i giovedì è prevista un’attività dedicata all’incontro tra mamme: una mattina tutta al femminile pensata con loro.

Mensilmente vengono organizzati laboratori di benessere (estetica e sport), di creatività e manualità (decorazione, falegnameria) o colazioni per confrontarsi su tematiche attuali, occasioni in cui gli operatori hanno la possibilità di dedicare maggior tempo al genitore.

L’azione aggregativa facilita l’incontro, la conoscenza, il confronto e la condivisione tra famiglie e operatori: a volte è proprio l’informalità che permette di entrare più facilmente in relazione con i genitori.
Molte famiglie dopo la partecipazione alle attività hanno iniziato a dialogare tra loro. Questo ha portato alla creazione di reti amicali al di fuori delle attività NEST con cui condividere la quotidianità uscendo in alcuni casi dall’isolamento: la compagnia al parco con i bambini, i pranzi insieme, il supporto di un’amica o il semplice scambio di vestiti.
“Da quando andiamo allo spazio NEST abbiamo conosciuto altre famiglie e scoperto tante altre attività e servizi nel quartiere che prima non conoscevamo”. (O.T)
Da sempre l’associazione Mitades lavora in rete e promuove momenti di aggregazione e di promozione sociale. Dal 2012 con alcune realtà della zona ha fondato la rete informale chiamata Quartiere Aperto con cui realizza progetti di coesione sociale, riqualificazione territoriale e eventi.

Le famiglie coinvolte nel progetto NEST vengono orientate e inserite anche in una più ampia rete di servizi in base al bisogno.

Da gennaio 2019 è attivo anche QuBì, un programma triennale promosso da Fondazione Cariplo che ha l’obiettivo di rafforzare la capacità di contrasto della povertà minorile a Milano, promuovendo la collaborazione tra le istituzioni pubbliche e il terzo settore, implementando interventi mirati a bisogni puntuali e/o aree specifiche della città. La rete QuBì del quartiere Gallaratese, con capofila Mitades APS, coinvolge altre 23 realtà del pubblico e privato sociale (la rete di Quartiere Aperto, associazioni, cooperative sociali, istituzioni del quartiere). A inizio aprile è stata organizzata una Festa di Primavera all’interno del mercatino comunale di quartiere, rinomata perché ex piazza di spaccio che però da anni ha ripreso vita grazie all’assegnazione degli spazi comunali a negozianti e associazioni, tra cui lo Spazio Visconti assegnato a Mitades. Le famiglie hanno partecipato a questa festa dedicata ai diritti, all’educazione e alla bellezza: laboratori di falegnameria per bambini, maniche bagnate per le troppe bolle di sapone, un ludobus pieno di giochi dal mondo, una parata colorata e un pò strampalata, altissime costruzioni di legno, una redazione giovanile di web radio che ha raccontato l’intera giornata, canti, balli e soprattutto tutti hanno condiviso un luogo che oggi sorprende ancora, che non si evita ma si attraversa.

“Dove iniziano dopo tutto i diritti umani? Nei luoghi più insignificanti, vicino a casa nostra, così vicini e così insignificanti che non li trovi segnati su nessuna cartina geografica al mondo. Sono i luoghi dove ogni uomo, donna e bambino cercano pari opportunità, pari dignità, al di fuori delle discriminazioni. Ma se tali diritti sono tenuti in poco conto in questi luoghi, tanto più lo saranno in ogni altro posto”
Eleanor Roosvelt, Presidente della Commissione ONU per i Diritti Umani

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK