Una Città cresce insieme. IP IP Urrà e la Comunità Progetto Sud a Lamezia Terme

di

Comunità Progetto Sud. Una Città cresce insieme.

La Comunità Progetto Sud racconta gli ultimi mesi di progetto.

Siamo partiti dalla strada, dalle case. Abbiamo e stiamo costruendo relazioni di comunità per mettere in campo strategie informali che consentano di fare il salto e diventare insieme, associazioni, famiglie, scuola.

Una comunità educante in grado di vedere i bisogni dei più piccoli per individuare i grandi vuoti sociali e cercare di arginarli.

A Lamezia Terme, per il Ip Ip urrà, la Comunità Progetto Sud lavora in collaborazione con il plesso della scuola dell’Infanzia dell’IC Manzoni-Augruso.

La piazza del quartiere Bella. Spazio di Comunità.

Nello storico quartiere Bella della città, le case sono alte e i vicoli stretti. La piazza con la Chiesa segna il luogo di ritrovo di tutti. Un’agorà che ci ha permesso, anche in tempo di pandemia, quando non segnato dalle stagioni rosse, di bussare alle porte e radunarci per stabilire la relazione di fiducia che è alla base della costruzione di una comunità educante. Abbiamo così trovato lo spazio e il modo di costruire e rafforzare relazioni educative finalizzate a non disperdere il senso di comunità.

Abbiamo condiviso tradizioni, abbiamo supportato e rafforzato l’opportunità della didattica a distanza, aderito alla cultura della reciprocità come gesto di impegno condiviso. E soprattutto ristabilito connessioni e supportato con gli incontri di comunità, che proseguono ancora, gli adulti per avere risposte con i più piccoli.

Una comunità cresce insieme

“Una comunità cresce insieme” il ciclo di incontri che stiamo portando avanti, è uno dei metodi informali per condividere visioni, punti di forza e di debolezza, sui temi della genitorialità e dell’educazione. Uno spazio condiviso, dove tutti, insegnati, educatori, genitori, sono in grado di prendersi cura vicendevolmente degli ambienti di vita delle persone.

In questo periodo storico in cui le scuole sono state chiuse all’esterno (gli educatori del progetto non possono entrare per svolgere le attività) associazione e scuola hanno trovato un nuovo modo per collaborare unite dall’obiettivo di sostenere la crescita dei bambini (il nostro target è proiettato nella fascia dell’infanzia 3 – 6 anni).

E ancora, un percorso di alfabetizzazione emotiva che gli insegnanti portano avanti con i bambini, nelle sezioni, e gli educatori del progetto Ip Ip Urrà realizzano con le mamme.

Ip Ip Urrà lascerà il segno!

A fine progetto inaugureremo un murales coprodotto con altre realtà associative del territorio, le famiglie migranti beneficiarie del progetto e non, i cittadini del quartiere Bella di Lamezia Terme.

 

Ip Ip Urrà è un progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

Scopri di più sul nostro progetto.

 

 

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Intervista Doppia a L’Abbaino (Firenze) e a Comunità Progetto Sud (Lamezia Terme).

di

L’Abbaino (Firenze) e Comunità Progetto Sud (Lamezia Terme). Intervista doppia. Questa volta tocca a L’Abbaino (Firenze) e a Comunità Progetto Sud (Lamezia Terme)...

GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO, 28 MAGGIO

di

PER LA GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO IL PROGETTO IP IP URRÀ LANCIA UN FLASH MOB NAZIONALE IN 9 CITTÀ Un flash mob...

Ip Ip Urrà – Infanzia Prima, si presenta

di

IP IP URRA’ metodologie e strategie informali per mettere l’Infanzia, Prima IP IP URRA’ metodologie e strategie informali per mettere l’Infanzia, Prima è...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK