Alle Officine21 il primo Polo di Comunità di Lodi. Compiti e laboratori si fanno smart

di

Adesso anche Lodi ha il suo Polo di comunità: quattro computer a disposizione dei ragazzini che frequentano il centro Officine 21 di via Salvemini, dove ha sede l’area tutela minori e prevenzione della cooperativa sociale Il Mosaico, che si occupa di bambini e famiglie. All’interno della struttura ci sono lo spazio educativo diurno, che coinvolge bambini di elementari e medie, oltre all’area adibita al diritto di visita e relazione parentale, dove vengono accolti i bambini e i ragazzi che incontrano i genitori in uno spazio protetto e altre stanze che vengono usate anche per tutti i minori seguiti nell’area educativa.

I ragazzi sono stati molto contenti – spiega Simone Bracchi, educatore del Mosaico – . Hanno montato i computer insieme agli educatori nel pomeriggio. Quelli delle medie si sono entusiasmati, perché stanno portando avanti un progetto di grafica per rifare un tavolo e delle panchine di legno e gli servivano i computer per trovare delle grafiche da colorare e disegnare sul tavolo. Hanno già fatto anche le loro cartelle con le credenziali per la scuola, il registro elettronico, il materiale didattico che serve per ricerche e compiti”.

I bambini più piccoli, invece, lo usano oltre che per la parte scolastica anche per fare degli esercizi o delle attività su RIDInet, una app che potenzia la parte di comunicazione, lettura, scrittura ed è stata raccomandata loro dalla Uompia.

Compiti, documenti burocratici, creatività, potenziamento della debolezza: tante le funzioni assolte dai due computer fissi e dai due portatili del Polo di Comunità di Lodi. Che risponderà alle esigenze di almeno 60 ragazzi a settimana. Ogni giorno in via Salvemini arrivano 8 iscritti delle elementari e 9 iscritti delle medie, ma il Polo di comunità farà da riferimento per l’informatica anche per una media settimanale di altri quaranta minori che sono seguiti dal Mosaico e che seguono le scuole superiori.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Il Polo di comunità risveglia l’oratorio di Codogno

di

Usare il mondo digitale per creare in oratorio un Polo di comunità adatto a convincere i ragazzi che vale la pena di...

A Comazzo Internet crea amicizie: a Lavagna piace il Polo di comunità  

di

Usare Internet senza chiudersi in sé stessi, ma collaborando con gli altri. È questa la sfida vinta dal Polo di comunità aperto...

Ottocento pc portatili in arrivo

di

Si potenziano le risorse di Im-Patto Digitale! Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo hanno messo a disposizione 3650 computer e 200 tablet per...