Batti 5 al Natale!

di

Grazie all’azione BATTI 5 del progetto GOALS, i ragazzi che frequentano l’Istituto Alberghiero della scuola Chesterton di San Benedetto del Tronto (partner di progetto), in compagnia dei loro genitori, hanno reso possibile un’iniziativa grandiosa: la realizzazione di un pranzo di Natale per monaci del Monastero Benedettino di Norcia.
Questa comunità è, per le nostre opere, un grande sostegno nella formazione umana, spirituale ed educativa, nonché una solida amicizia sia per i più adulti che per i giovani. È stato, quindi, un piccolo gesto di riconoscenza quello di donare loro alcune pietanze per permettergli di godersi un buon pranzo di Natale, non trascurando la partecipazione alla liturgia, alla quale si sono potuti dedicare tutti totalmente, evitando di cucinare.
Durante gli scorsi anni la nostra opera aveva donato offerte, qualche alimento o delle pietanze acquistate presso rosticcerie. Quest’anno invece, parlando con chi di solito organizza questa iniziativa gratuitamente, spendendo del tempo e delle energie per mettere in moto questa “macchina”, si è pensato di coinvolgere i ragazzi dell’alberghiero Chesterton e le loro famiglie proprio grazie al progetto GOALS.
Si è subito pensato che fosse una bella idea e una buona occasione per gli alunni di poter fare un’opera di carità e di proporla anche alle loro mamme e ai loro papà, sostenendo chi aiuta spiritualmente e anche materialmente la nostra opera.
I ragazzi hanno da subito accolto la proposta: conoscono i monaci e sono coscienti dell’affetto e della stima che nutrono nei loro confronti e per tutte le nostre opere. I genitori, coinvolti dall’entusiasmo dei figli che hanno raccontato in casa cosa rappresentasse per loro questo aiuto, si sono convinti a voler dare man forte nella realizzazione di questa iniziativa. Quanto è accaduto ci è stato da esempio di come anche i più giovani possano educare i più adulti a fare cose grandi, spingendoli a fare ciò che non avrebbero fatto senza che loro gli indicassero il motivo e la bellezza di dare gratuitamente.
Durante la realizzazione dell’iniziativa, non è mancata però un po’ di preoccupazione… La mole di lavoro, da aggiungere a quello che già si svolge durante le ore di laboratorio a scuola, non è stata di poco conto, ma gli alunni erano ben motivati e si sono dati molto da fare per questa piccola opera buona.
Lasagne, torte rustiche, verdura cotta e dolci: queste sono state le pietanze che i nostri ragazzi hanno preparato mettendosi pienamente in gioco. Il tutto è stato completato da un biglietto che proprio i ragazzi e le famiglie hanno chiesto di scrivere, dove abbiamo augurato un Buon Natale alla comunità dei monaci e abbiamo chiesto di pregare per noi e per la nostra scuola.
Sarebbe bello il prossimo anno, sperando di essere liberi dai vincoli che la pandemia ci impone, di poter essere noi stessi a consegnare il pranzo ai nostri amici benedettini, così da poter toccare con mano la gratitudine e la contentezza nei loro occhi che, come un boomerang, torna a chi ha donato. I
Il bene fa bene a chi lo fa, innanzitutto!

Regioni

Ti potrebbe interessare

A Civitanova Marche si apre un nuovo anno ricco di opportunità per tutti i nostri ragazzi!

di

Fischio di inizio per il secondo anno di progetto nel territorio civitanovese, dove si è concluso un anno molto importante e di...

La salute non è tutto, ma senza salute tutto è niente

di

In ottemperanza al DPCM del 09/03/2020 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus applicabili all’intero territorio...

Kalimera: punto stabile di un progetto in continua crescita

di

La Cooperativa Il Faro, ente capofila del progetto G.O.A.L.S., ha a disposizione quest’ultima annualità di lavoro, proroga concessa dal finanziatore Con I...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK