Adolescenza, emotività, scelte future: un percorso alla scoperta delle emozioni.

di

Il progetto GOALS prevede una molteplicità di azioni, tutte lo scopo di prevenire la dispersione e l’abbandono scolastico attraverso interventi scolastici ed extra scolastici.

Tra queste vi è l’azione coaching di II grado, che permette una presa in carico e un accompagnamento dei ragazzi nella scoperta dei propri talenti e delle attitudini personali, per permettere loro di operare scelte costruttive e consapevoli rispetto al proprio futuro.

Il coaching di II grado, oltre a fornire le informazioni utili e necessarie rispetto ai vari indirizzi universitari e al mondo lavorativo, permette ai ragazzi di intraprendere un percorso per approfondire la conoscenza di sé stessi, dei propri bisogni e delle proprie risorse.

Al ricreatorio San Carlo di Fermo, con il prezioso supporto del Liceo Classico “Annibal Caro” di Fermo (entrambi partner del progetto G.O.A.L.S.), si sono svolti quattro incontri pomeridiani che hanno avuto come tema centrale l’intelligenza emotiva.

 

liceo classico annibal caro fermo goals

 

Come mai questo tipo di percorso?

Ricerche scientifiche dimostrano che “le emozioni mal gestite possono avere un effetto negativo sulla nostra salute sia mentale sia fisica, dunque sulle nostre scelte di vita” (meta-analisi effettuata in Gran Bretagna nel 2009 dalla University College London).

coaching II livello goalsIl primo incontro ha messo in luce l’importanza dell’intelligenza emotiva, durante il secondo e il terzo sono state poi indagate le emozioni di base (dove nascono? Quali sono? Come le riconosciamo?) e l’utilizzo funzionale di esse. Nell’ultimo incontro, infine, si è affrontato il tema dei bisogni che ognuno di noi ha nella vita. Gli incontri hanno previsto inizialmente delle spiegazioni frontali attraverso la proiezione di slide e la visione di video, successivamente si sono svolte attività di gruppo per permettere l’acquisizione dei concetti succitati.

L’attività ha riscosso un grande successo: si è riscontrata una partecipazione attiva ed un interesse sempre crescente da parte dei ragazzi. Tutto ciò dimostra che gli adolescenti nella fascia d’età 15-17 hanno bisogno di approfondire le loro predisposizioni identitarie e dunque è fondamentale accompagnarli della scoperta del loro “Io”.

Al termine del percorso, poi, sono stati gli stessi ragazzi a richiedere dei focus su delle tematiche specifiche: in particolare, essi hanno richiesto un focus sulla gestione dell’ansia, che risulta essere una problematica molto frequente negli adolescenti.

Grande entusiasmo dunque per le attività del Ricreatorio San Carlo: questi sono solo alcuni esempi dei percorsi proposti ai ragazzi nel corso dell’azione Coaching di II grado… continuate a seguirci per scoprire le attività proposte negli altri territori!

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

“Educazione e sport”: continua la scoperta di Gino Bartali

di

Nell’ambito dell’azione “Educazione e Sport” del Progetto GOALS (Giovani – Orientamento – Accompagnamento – Lab. –   Scuola) l’Associazione Papa Giovanni Paolo...

Un’esplosione di colori al Ricreatorio San Carlo

di

Oltre che nel cuore dei fermani adulti, che ne ricordano la storia, il Ricreatorio San Carlo è diventato punto di riferimento per...

ATTENZIONE, IMPEGNO E MOTIVAZIONE: Le carte vincenti della “famiglia adolescente”

di

Essere genitori oggi, esserlo di figli adolescenti, esserlo durante la pandemia, con poche certezze, molte perplessità e continue evoluzioni. “Adolescenti lo siamo...