Le Volpi in marcia … ma verso cosa?

di

La cooperativa “Le Volpi in marcia”, costituita ad Ottobre 2021 da 36 bambini della scuola primaria di Valgatara, nell’Istituto di Fumane, si riunisce tutte le settimane con l’obiettivo di fare squadra e costruire qualcosa per la collettività. 

 

Ma cosa fare di tangibile? 

Dopo un percorso di riflessione sull’importanza della cura di un bene comune, i bambini hanno deciso di mettere in campo le loro forze con impegno e determinazione per la riqualificazione di una porzione di giardino dell’ex scuola di Marano, che da qualche anno non è più sede di attività scolastiche e pertanto è stato messo dall’amministrazione comunale a completa disposizione della comunità, per attività ludico-ricreative.

 

E da cosa iniziare?

“Per prima cosa ci servono dei soldi!” esordisce un bambino.

Perciò, lo scorso 8 Dicembre, la cooperativa scolastica ha partecipato ai Mercatini di Natale di Pezza, piccola località del comune di Marano di Valpolicella, a fianco di molti altri espositori provenienti da vari paesi. Con la loro bancarella, i bambini si sono presentati alla comunità, raccontando la loro storia ai passanti e mostrando le creazioni da loro realizzate nei mesi precedenti l’evento: spille in fimo colorato, portachiavi in legno e velcro, biglietti augurali e ghirlande natalizie. I bambini si sono organizzati in turni in modo da coprire tutta la giornata, dividendosi i compiti per l’allestimento della bancarella e per la vendita delle loro creazioni sotto la supervisione di educatrici e genitori. La loro partecipazione, insieme a quella delle loro famiglie, è stata molto sentita e l’evento è stata un’occasione preziosa per mostrare quanto la sinergia tra famiglie e territorio, che si vivono come risorsa l’un per l’altro, produca un beneficio educante su tutta la comunità.

 

E poi, come usare le risorse?

Da gennaio sono iniziate le attività di pianificazione delle spese con l’acquisto dei materiali necessari alla risistemazione di una porzione di cortile dell’ex scuola di Marano. I bambini, supportati dalle educatrici, stanno realizzando fioriere e piccoli divani, che insieme ad una sabbiera, comprata dalla cooperativa scolastica lo scorso anno, e ad una zona orto con piante aromatiche e verdure di stagione, andranno ad allestire l’oasi del relax,  che i soci della cooperativa hanno proposto e approvato nell’assemblea di Dicembre.

 

Perchè tutto questo?

Questo percorso permetterà ai bambini di continuare a sentirsi protagonisti attivi di un progetto che volge lo sguardo sia su di loro, offrendo la possibilità di costruire uno spazio a misura di bambino, confortevole e pronto ad accogliere i loro bisogni, sia aperto al territorio e alla collettività, che potrà copartecipare nella realizzazione degli arredi esterni o visitare gli spazi durante una gita organizzata con l’intera scuola per il  mese di maggio.

Sarà l’occasione per far conoscere tutto il lavoro svolto dalla cooperativa “Le Volpi in marcia”, per accogliere nuove idee e dar vita a nuove proposte, che rendano questo progetto ancora più tangibile sul territorio, continuando a porre i bambini al centro di una comunità educante, che li conduce alla ricerca del dialogo con l’altro, li accompagna in un’esperienza sociale che è sinonimo di crescita e li rende cittadini del mondo consapevoli e responsabili.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Always Together: la cooperativa scolastica nel territorio!

di

All’interno del progetto Bell’impresa i ragazzi della Cooperativa Always Together (un nome un programma!) ci spiegano con un video cosa vuole dire...

SIMULAZIONE D’IMPRESA – UN GIOCO DI RUOLO

di

Nell’istituzione scolastica è tristemente risaputo che la presenza del gioco, in qualsiasi sua forma, dal gioco libero nel cortile, a quello strutturato...

DENTRO E FUORI LA SCUOLA

di

Perchè fare un evento sul territorio? Perché fare la fatica di uscire da scuola? Perchè usare energia e tempo per telefonare, organizzare,...