Essere educatori in un mondo in trasformazione: come ci può aiutare Plan Your Future!

di

Siamo immersi in un mondo fluido, in continuo cambiamento ed è importante rimanere al passo con i tempi per poter raggiungere i propri obiettivi e realizzare i propri progetti. I ragazzi devono poter avere accesso ad una formazione continua dedicata a loro, alle loro esigenze e ai loro bisogni, una formazione che si concentra prevalentemente sulle competenze trasversali utili ad ognuno per diventare un buon cittadino e un buon lavoratore…ma come fare?

Plan Your Future ci aiuta in questa direzione a capire come inserirsi come adulti di riferimento nel supportare i bambini e i ragazzi nel percorso educativo e formativo personale di ognuno all’interno di un mondo in continuo e repentino cambiamento.

Cos’è il percorso “Il lavoro educativo in un mondo in trasformazione” di PYF

Sulla piattaforma PYF, che stiamo imparando a conoscere, si può trovare ed utilizzare un nuovo percorso dedicato agli educatori, creato al fine di supportarli nella scoperta di alcune tematiche utili nel processo di accompagnamento dei bambini e dei ragazzi nella prospettiva di una cittadinanza attiva e consapevole. 

Ma sappiamo bene che di generazione in generazione le cose cambiano e le nuove generazioni hanno esigenze educative diverse. 

Nell’azione educativa risulta fondamentale organizzare ambienti e contesti adatti ai bambini e ai ragazzi e alla loro formazione per riuscire ad interpretare e rispondere ai loro bisogni sempre nuovi che si modificano con il modificarsi del mondo che li circonda e che li “ospita”.

Compito dell’adulto è capire il contesto in cui è immerso il bambino/ragazzo dandogli stimoli efficaci per la sua crescita in direzione di autonomia e successo, coltivare e far emergere i suoi talenti in questo mondo in continua trasformazione.

Comprendere a fondo le prospettive e le necessità future per cercare sempre più di formare cittadini in grado di sostenere le sfide e il cambiamento emerge quindi come uno degli obiettivi educativi principali. 

Il percorso passo dopo passo

Per questo, il percorso è strutturato seguendo vari step che ripercorrono le diverse trasformazioni e le caratteristiche di persone e contesti che dobbiamo tenere in considerazione quando pensiamo ai ragazzi e alla loro crescita consapevole e centrata nel contesto di vita attuale. 

Andiamo a scoprire insieme il percorso nelle sue varie parti.

Il primo step che il percorso propone risulta utile per scoprire chi sono le generazioni dei bambini e dei ragazzi di oggi, la Generazione Z e la Generazione Alpha, facendo emergere caratteristiche e peculiarità che si delineano all’interno dei diversi contesti educativi (famiglia, scuola, associazioni, etc).

Il secondo, terzo e quarto step del percorso sono dedicati invece ad un approfondimento rispetto a queste tematiche legate alle trasformazioni del mondo del lavoro, della società e della tecnologia, ma anche ai cambiamenti che hanno portato eventi inaspettati come quello della pandemia da Covid 19.

Di fronte a questi cambiamenti, solo in parte prevedibili, servono strumenti che permettano di leggere le situazioni e persone capaci di cambiare il modo di guardare agli eventi. Sempre più utili risultano quindi essere le capacità di pensiero critico, comunicazione, empatia, future thinking, pensiero creativo e, ancora, le abilità di creare connessioni, di ragionare per soluzioni, di attivarsi e di cooperare. È chiaro che le competenze su cui è più importante crescere si modificano e si adattano nel tempo in cui viviamo. 

Per questo nel quinto step del percorso è dedicato ad approfondire la grande tematica delle competenze, tematica centrale sul piano educativo poiché soltanto focalizzando il nostro sforzo su di esse si riuscirà ad aiutare i ragazzi e i bambini ad affrontare le sfide del futuro come cittadini attivi, pronti a cogliere le nuove opportunità che si porranno davanti ogni giorno.

Le cooperative scolastiche come centro di educazione civica attiva

L’ultimo step, infine, è dedicato alle Cooperative scolastiche, una buona pratica educativa che dà la possibilità ai bambini e ai ragazzi coinvolti di lavorare sulle proprie competenze declinate come competenze di cittadinanza attraverso un approccio educativo non formale ed esperienziale che stimola e accompagna ognuno nella crescita come cittadino attivo, protagonista del cambiamento personale e del contesto in cui vive.

Scopri tutto il percorso per diventare educatore attento e attivo visitando la piattaforma Plan Your Future!

Perché il futuro inizia da noi, inizia da qui, inizia da PYF!

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Essere cittadino attivo, una questione di età?

di

Coltivare il co-protagonismo sociale e la partecipazione dei bambini e adolescenti è una grande sfida. Il primo passo per avviare questo processo...

La creazione di una cooperativa scolastica

di

Cosa significa far nascere una cooperativa scolastica? Costituire una cooperativa scolastica è un modo efficace per promuovere cultura cooperativa e far acquisire...

IL DIARIO RIFLESSIVO, UNO STRUMENTO PER FACILITARE LO SVILUPPO DEL PROGETTO E LA CRESCITA PROFESSIONALE DEGLI OPERATORI

di

Le azioni di monitoraggio di un progetto, per risultare efficaci in termini di comprensione profonda di ciò che accade all’interno di un...