GAETA, UN INCONTRO SU POVERTA’ EDUCATIVE E WELFARE GENERATIVO. GUARDANDO AL FUTURO

di

Il Comune di Gaeta e il progetto Tutti a scuola organizzano, per venerdì 16 ottobre, un incontro formativo dal titolo Povertà educative e welfare generativo: un possibile modello d’intervento. L’evento formativo, che si svolgerà a Gaeta dalle 15 alle 19.00 nella Sala Convegni del Museo Diocesano, in Piazza Cardinale Tommaso de Vio 7, verterà su tematiche di grande rilevanza per il momento storico che stiamo vivendo: la convivialità delle differenze, la comunicazione non violenta, la cultura della rete sociale, la comunità generativa, oltre ad un approfondimento specifico sui metodi dell’educazione outdoor in adolescenza.

Questo incontro si pone a chiusura e rilancio delle attività svolte nella cornice dell’accordo di partenariato nato dall’attività territoriale del progetto Tutti a scuola con e tra i Comuni di Gaeta, Formia, Spigno Saturnia e Minturno, nel comune obiettivo di contrasto alla povertà educativa nel territorio del Sud Pontino.

Dopo una prima fase estiva, nella quale – anche grazie al consolidamento di tale collaborazione e il lavoro con la comunità educante – sono state realizzate attività rivolte a bambini, adolescenti e famiglie, con questo incontro formativo si dà il via ad una fase successiva.

A partire, infatti, dalle difficoltà che giovani e famiglie del territorio hanno incontrato nella difficile fase di ripresa dal lockdown e dall’isolamento prolungato, il CSV del Lazio e gli enti partner di Tutti a scuola hanno promosso un accordo di rete nel territorio del distretto Formia-Gaeta che ha lo scopo di dare forma e stabilità alla collaborazione già avviata con il progetto Tutti a scuola, per la realizzazione di interventi per il contrasto della povertà educativa e che ha visto l’adesione dei Comuni di Gaeta e Formia, nonché quella di molti altri enti del terzo settore che si occupano a vario titolo di educazione dei minori. Questo accordo ha dato vita alla realizzazione del progetto Estate giovani 2020 Sud Pontino, che ha visto la sinergia tra le risorse del progetto e quelle a disposizione degli Enti Locali per il potenziamento dei centri educativi estivi.

Povertà educative e welfare generativo: un possibile modello d’intervento vuole, ora, dare le gambe a tutto ciò che è stato possibile realizzare insieme nel periodo estivo, affinché la comunità educante possa rafforzarsi e svilupparsi, condividendo visioni, metodi e obiettivi e si costruiscano collaborazioni stabili e fruttuose.

VERSO IL MANIFESTO PER IL CONTRASTO DELLA POVERTA’ EDUCATIVA. L’accordo ha la finalità di giungere alla realizzazione del Manifesto per il contrasto della povertà educativa come documento programmatico tra gli attori sociali della comunità educante che possa rappresentare il punto di partenza per una co-progettazione coordinata ed efficace degli interventi in materia. L’Estate giovani 2020 ha permesso di dare fondamenta a nuovi metodi di collaborazione territoriale che consentano di mettere a valore le risorse delle quali il territorio può usufruire, attraverso un accordo preliminare tra le fonti. Il tema della povertà educativa ci deve far comprendere come è indispensabile la costruzione di una collaborazione stabile, che vede in questa giornata il primo passo di una lunga strada da fare insieme, sia con le istituzioni che con le associazioni.

La discussione e la realizzazione di una comunità generativa deve essere il punto di partenza cruciale che vede la condivisione di analisi e obiettivi da parte di tutti i soggetti della comunità educante e del Terzo Settore, al fine di contribuire in modo decisivo al contrasto alla povertà educativa.

Tutti a scuola è realizzato da una rete di 62 enti tra associazioni, istituti scolastici, enti pubblici, che hanno come capofila il CSV Lazio, Centro di Servizio per il Volontariato.

Nel Sud Pontino, fanno parte della rete di Tutti a scuola il Comune di Minturno, Spigno Saturnia, l’Ipseoa Celletti e I.C. Mattej Formia oltre a diversi enti del terzo settore del nostro territorio.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK