Scheda Progetto

Soggetto responsabile
CSV Lazio

 

Territori interessati
Città di Roma, Castelli romani e litorale, Latina e provincia, Sud Pontino

 

Importo deliberato
520.334 euro

 

Partenariato

A Roma
Arvad, Avaz, Besa, CPIA 3 Roma, Eurinnet, Forumambientalista, IISS Giorgio Ambrosoli, Il Grande Cocomero,
ISS via Sarandi, La Maison, Le Ali di Icaro, Mama Africa, MPA, Pro Juventute Tetto, Raggio di Sole – Aiutiamo l’autismo, Scuola Ucraina Prestigio a Roma.

A Latina
Acli Provinciali di Latina, Aifo Latina, Auser Latina, Circolo Arcobaleno Pontino Legambiente,  Comune di Latina, Comune di Pontinia, Confraternita delle Stimmate di Cisterna, Fantasticart, Iacs, IC Alfonso Volpi, IC Giuseppe Giuliano, IC L. Caetani, IC Plinio Il Vecchio, IC Torquato Tasso, ISISS Pacifici e De Magistris, ITC Vittorio Veneto – Salvemini, La Rete, LS A. Manzoni, MusicAmo, PerCorsi,  Planet School, Progetto 2000.

Nel Sud Pontino
Airone, Cantieri Sociali, Comune di Minturno, Comune di Spigno Saturnia, IC P. Mattei, IPSEOA Angelo Celletti, LiberAutismo, Mary Poppins, Spazio Incontro, Terra Prena Lazio.

Ai Castelli romani e lungo il litorale
Andos, Asl Roma 6, Con_Tatto, CPIA 7 Pomezia, IISS Sandro Pertini, Insieme nella Diversità, LS Giovanni Vailati, Percorsi per l’Auto Mutuo Aiuto, Raggi di Sole, Vedere Altrimenti.

E inoltre: Centro Giustizia Minorile Lazio, Abruzzo, Molise; Regione Lazio; Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Soggetto responsabile: CSV Lazio.

 

Sintesi

Tutti a scuola vuole incidere sulla povertà educativa grazie all’alleanza tra tutti i soggetti della comunità educante: scuole, istituzioni locali, Terzo settore, genitori, adolescenti. Destinato in particolare ad 8.900 ragazzi e 600 nuclei famigliari, il progetto punta all’educazione alle relazioni in età scolare, al rafforzamento della genitorialità, all’ampliamento delle reti tra gli attori dei sistemi educativi.

Gli Spazi Aperti – locali scolastici o di altra natura – diventano così luoghi degli e per gli adolescenti. Non solo sedi per le attività, ma anche per costruire relazioni tra scuola e territorio.

Gli adolescenti. Tutti a scuola vuole stimolare i ragazzi ad avere aspirazioni, socializzare, acquisire competenze e strumenti per vivere appieno la propria adolescenza e accedere al meglio all’età adulta. Lo fa con le offerte culturali, formative e sociali negli spazi aperti e informandoli sulle opportunità nel loro contesto di vita.

I genitori. Con attività e incontri per i genitori, il progetto sostiene le famiglie nella costruzione di una relazione di fiducia.

La comunità educante. Tutti a scuola vuole coinvolgere i contesti circostanti ai luoghi di intervento. Il contrasto alla povertà educativa deve diventare un impegno stabile dell’intera comunità educante attraverso laboratori di quartiere e occasioni formative dedicate a operatori, volontari, insegnanti ed educatori e aperte ai cittadini.

 

Tutti a scuola

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK