Un approccio all’uso responsabile delle tecnologie digitali, risorse e strumenti per i genitori

di

Photo by William Iven- Unsplash

Le tecnologie digitali sono sempre più parte integrante della nostra vita, lo erano prima dell’emergenza legata al Covid-19 e lo sono ancora di più oggi.  In questa particolare situazione tutti e tutte ci siamo dovuti adattare e ricorrere in maniera ancora maggiore all’uso di dispositivi digitali e di internet per molte delle attività che eravamo soliti fare di persona. Come formatori e formatrici di S.C.AT.T.I., abituati a lavorare a contatto con gli studenti e le studentesse e con i loro genitori e insegnanti nelle classi, ci siamo spostati su piattaforme digitali che ci permettessero di mantenere almeno il contatto visivo e che ci hanno dato la possibilità di proseguire, seppur in modo diverso, una buona parte delle attività.

Chi, però, si è dovuto adattare maggiormente a questa situazione sono stati gli studenti e le studentesse di tutte le età e i gradi scolastici. Per qualche famiglia il passaggio alla didattica a distanza ha significato anticipare un approccio con la connettività che avevano magari immaginato di fare più avanti, per altre ha voluto dire ricontrattare con i figli le regole di uso di pc e tablet e per altre ancora è stata un’occasione per sentirsi dire dai figli che come adulti stiamo davvero troppo tempo con il telefono in mano.

Per orientarsi un po’ nell’uso responsabile delle tecnologie digitali proviamo, quindi, a consigliarvi qualche risorsa utile, sia per un approfondimento personale che per la scoperta di materiali video e interattivi con cui affrontare alcuni temi legati alle tecnologie digitali insieme ai propri figli.

Trovate: tre libri da cui partire per un approccio generale sulle tecnologie digitali e il loro impatto su bambini/e e ragazzi/e; film e miniserie da Youtube da guardare insieme ai più giovani e da cui trarre spunti di riflessione; qualche sito di riferimento utile per approfondimenti futuri, perché anche da genitori e adulti non si finisce mai di imparare.

Libri

  • Serge Tisseron – 3-6-9-12 Diventare grandi all’epoca degli schermi digitali La Scuola

A che età e con quali modalità introdurre gli schermi – della televisione, del videogioco, del computer – nella vita dei bambini? La formula 3-6-9-12 indica quattro tappe fondamentali: 3 anni, l’entrata nella scuola dell’infanzia; 6 anni, la primaria; 9 anni, l’incontro con la letto-scrittura; 11-12 anni, il passaggio alla scuola secondaria. Così come esistono regole per introdurre i cibi nella dieta dei bambini, allo stesso modo è possibile immaginare una “dietetica” degli schermi, per imparare a usarli correttamente. Il tutto rinunciando a due tentazioni: idealizzare queste tecnologie e demonizzarle.

  • Giuseppe Riva – Nativi Digitali: crescere e apprendere nel mondo dei nuovi media Il Mulino.

Il libro esplora l’impatto delle tecnologie sulla Generazione Y, ovvero sui giovani che sono nati e cresciuti con esse, sul loro modo di pensare, sentire e relazionarsi.

  • Matteo Lancini – Adolescenti Navigati Erickson

L’uso intensivo di internet, la penetrazione profonda delle nuove tecnologie nella vita di tutti i giorni, l’aumento vertiginoso delle relazioni virtuali hanno modificato profondamente il profilo degli adolescenti contemporanei, lasciando gli adulti quasi sempre sgomenti e impreparati a gestire la sfida della crescita dei propri figli o dei propri studenti.

Video

  • RALPH SPACCA INTERNET: Cos’è Internet? E come funziona? I due protagonisti del film d’animazione, Ralph e Vanellope, si avventurano per la prima volta nel mondo digitale. Un viaggio virtuale alla scoperta delle opportunità che internet offre, delle insidie in cui ci si può imbattere e delle regole che ci aiutano a navigare in sicurezza.
  • I SUPER ERRORI: Una miniserie ideata da Generazioni Connesse – il SIC (Safer Internet Center) italiano – per conoscere ed evitare i super errori del web. ChatWoman, SilverSelfie, IlPostatoreNero e gli altri personaggi #SuperErrori racconteranno le loro disavventure e come non cadere nelle piccole o grandi trappole online.

https://www.youtube.com/watch?v=DVBPgPcAWcw&list=PL43P0iKGmv1c6KPpUH8MIBNHjwWCxwkla

 

  • VIDEO DI PAROLE O_STILI: Quattro video tutorial rivolti a bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni con consigli e indicazioni sull’utilizzo dello smartphone. Tra i temi affrontati troviamo le regole di comportamento sui social e di protezione della propria privacy online, cyberbullismo e fake news.

https://paroleostili.it/smile-learn/

 

  • SE MI POSTI TI CANCELLO: Una web serie di 5 episodi, promossa da Generazioni Connesse – il SIC (Safer Internet Center) italiano – e rivolta a ragazzi e ragazze dagli 11 ai 16 anni per promuovere un uso consapevole e responsabile delle tecnologie digitali. Attraverso il racconto di un gruppo di compagni di classe e amici, vengono affrontati i temi legati alla sicurezza in rete: cyberbullismo, sexting, sessualità online, digital divide e conseguenze dell’eccessiva esposizione ai media.

https://www.youtube.com/watch?v=Dm1ADDs7AjQ&list=PLByyrODYtAXGLElRD0bUlTABganpgiqss

 

  • WE ARE FEARLESS: Una web serie di 4 episodi che vede intrecciarsi le storie di tre adolescenti che si trovano ad affrontare la condivisione di dati e situazioni personali sui social o attraverso gli smartphone. Promossa da Generazioni Connesse – il SIC (Safer Internet Center) italiano – è stata lanciata in occasione del Mese per la Sicurezza in Rete 2020.

https://www.youtube.com/watch?v=0HmpOGHbOVE&list=PL43P0iKGmv1fBq3zCz5n0Np-Zyg6rGLFb

 

Siti di riferimento

Ovviamente non vuole essere un elenco esaustivo ma solo un inizio da cui partire per familiarizzare con argomenti sempre più attuali e presenti nelle nostre vite.

Articolo a cura di Federico Di Puma e Marina D’Assaro, formatori della cooperativa E.D.I. – Educazione ai Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK