Un centro estivo tra divertimento e scienza con il Progetto RETE!

di

Sta entrando nella fase conclusiva a Gualdo Tadino il Centro Estivo GREST 2020, proposto presso l’Oratorio Don Bosco grazie dall’Associazione Educare alla Vita Buona, d’intesa con la Parrocchia di San Benedetto-San Donato e il locale Circolo ANSPI, che vede coinvolti oltre cento bambini.

Grazie al progetto RETE!, sostenuto dall’Impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, del quale è partner anche il Comune di Gualdo Tadino, è stato possibile accogliere in modo totalmente gratuito 35 partecipanti.

Per rispettare le norme anti-Covid, le procedure di iscrizione e di partecipazione sono state fortemente modificate rispetto agli anni precedenti e il numero di partecipanti è stato limitato per rispettare le norme di distanziamento sociale e prevenzione dell’infezione. Alle famiglie è stato chiesto di condividere e sottoscrivere un patto di corresponsabilità per gestire al meglio la situazione.

Il tema scelto per il Centro Estivo 2020 è quello del viaggio: “EraOra! Viaggio al centro della terra”. L’avventura che viene proposta ruota intorno alla domanda: che cosa rappresenta il centro della nostra vita?

In questo ambito lunedì 20 luglio i giovani partecipanti hanno potuto vivere una giornata speciale, avendo ricevuto la visita di una equipe composta da una decina di giovani fisici del Dipartimento di Fisica e Geologia dell’Università di Perugia.

I ricercatori e docenti universitari, guidati dalla regista Francesca Cenciarelli e coordinati dalla direttrice del POST-Museo della Scienza di Perugia, Anna Rebella, hanno portato in scena, nel rinnovato Teatro Don Bosco, il “Teatro di Fisica”, una vera e propria rappresentazione teatrale nella quale hanno raccontato ai ragazzi, in modo coinvolgente e divertente, il mestiere dello scienziato e la bellezza della ricerca scientifica.

L’obiettivo di questa iniziativa è contrastare la povertà educativa minorile, mettendo a contatto i ragazzi della Fascia Appenninica umbra con una delle eccellenze che esistono in regione sul fronte della ricerca scientifica, in modo tale da favorire un approccio positivo verso le discipline STEM (science, technology, engineering and mathematics) e lo studio in generale.

Link al servizio televisivo trasmesso dall’emittente regionale umbra TRG:

https://drive.google.com/file/d/14UO1f_jsLTPp9LA1PgQ1aNmzXd255PcN/view?usp=sharing

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK