Come i Porcospini: report degli operatori della Fondazione Ferraro Onlus

di

Per l’azione 5.2 del progetto RESTART, Come i Porcospini (prevenzione primaria e secondaria per condotte pregiudizievoli), nell’anno scolastico 2022/2023, sono stati realizzati vari cicli di attività, con i bambini, genitori e insegnanti.

Riportiamo qui di seguito il report degli operatori della Fondazione Giuseppe Ferraro Onlus che ha operato sul territorio del Comune di Maddaloni, in provincia di Caserta con le quarte classi elementari dell’Istituto Comprensivo Brancaccio.

Il percorso è stato attivato con l’istituto comprensivo Maddaloni 2/Valle. L’istituto opera su un territorio esteso, che coinvolge due comuni limitrofi, Maddaloni e Valle di Maddaloni; la sua utenza è connotata da molteplici realtà socioeconomiche e culturali, eterogene tra loro. Tale realtà territoriale si rispecchia quotidianamente nella scuola che appunto raccoglie utenze diversificate per status socio-economico e culturale.

La presenza sul territorio di alunni stranieri e, soprattutto, di alcune famiglie economicamente svantaggiate, richiede alla scuola interventi mirati, ai quali l’istituzione scolastica cerca di rispondere in modo adeguato. Diverse sono le famiglie monoparentali e le famiglie allargate e sussiste un consistente numero di genitori culturalmente ed economicamente fragili, i cui figli evidenziano, in generale, un limitato bagaglio di esperienze e di conoscenze.

L’attività diretta con gli utenti si è sviluppata dal novembre 2022 al giugno 2023.

In totale sono stati realizzati 21 incontri che hanno coinvolto quattro classi quarte. In ciascuna classe sono stati effettuati cinque incontri. Si specifica che inizialmente era stata coinvolta anche una quarta classe del plesso denominato “Villaggio dei Ragazzi”, in tale aula il percorso, dopo il primo incontro, non è proseguito.

Ciascun percorso è stato preceduto da incontri separati di presentazione delle finalità progettuali, rispettivamente ai docenti e ai genitori. Essi hanno rappresentato un’occasione di confronto tra i conduttori degli incontri e i docenti, e tra i docenti e tra i conduttori degli incontri e i genitori, e tra i genitori stessi.

Gli adulti in generale (docenti e genitori) hanno espresso in modo più o meno esplicito i loro pensieri e le loro preoccupazioni.

In queste occasioni diversi genitori hanno suggerito di affrontare argomenti relativi al cambiamento e alla crescita puberale, altri hanno chiesto di trattare il rischio di adescamento sui social network e di ragionare con i loro figli sull’invio tramite cellulare di messaggi, immagini o video dal contenuto intimo.

Dopo l’iniziale diffidenza legata soprattutto al tema oggetto degli incontri, gli adulti coinvolti si sono interessati alle attività.  Il confronto costante con i docenti si è rivelato molto utile sia agli operatori che ai docenti stessi.

Il progetto ha consentito ai docenti e genitori di cambiare atteggiamento e maturare l’idea che l’educazione sessuale, soprattutto se svolta sin dai primissimi anni di scuola, è uno strumento efficace per prevenire e combattere la violenza, gli abusi, la discriminazione e per promuovere il rispetto della diversità.

Per gli operatori coinvolti le attività progettuali sono state l’occasione per approfondire le conoscenze e potenziare il proprio linguaggio in tema di educazione alla sessualità e all’affettività, acquisendo competenze nel trattare temi delicati con giovanissimi.

L’attività è stata valutata positivamente dal contesto territoriale dei comuni di Maddaloni e Valle di Maddaloni, tanto che stato sottoscritto il protocollo di intesa con l’Istituto comprensivo Maddaloni 2- Valle.

L’équipe Come i porcospini della Fondazione Giuseppe Ferraro Onlus

Regioni

Ti potrebbe interessare

La partecipazione di bambine, bambini  e adolescenti al proprio percorso di accoglienza fuori famiglia

di

La partecipazione di bambine, bambini  e adolescenti al proprio percorso di accoglienza fuori famiglia come ingrediente necessario nel lavoro educativo e di...

Un logo per rappresentare la condivisione degli interventi

di

Tutelare i sogni e la crescita dei bambini e delle persone più vulnerabili è il lavoro di un’intera comunità, che si esplica...

Essere Educatori Trauma Informed

di

È in programma venerdì 17 novembre, con inizio alle 9, presso la sede della cooperativa sociale Irene ’95 a Marigliano (NA), il...