Giardini Falco, si inaugura!

di

Domenica 7 novembre, giorno di inaugurazione ai Giardini Falco. Si festeggia la fine dei lavori di riordino dello spazio. Un punto di arrivo ed al contempo di ripartenza.

Punto di arrivo di un percorso durato oltre due anni. Tanti i compagni di strada. Gli studenti dell’Istituto Comprensivo Molassana e Prato, partiti per primi, i volontari delle associazioni locali, il Municipio e poi tanti cittadini grandi e piccoli che hanno preso parte al cantiere UP to You.

E’ la giornata conclusiva ma si lavora ancora. Ci sono i nastri colorati da issare sopra la pista da pattinaggio. E’ un continuo salire e scendere di scale, bobine colorate da srotolare, fili da tirare e qualcuno da sbrogliare.

L’effetto cromatico è bellissimo, il giallo si accorda perfettamente con il colore delle foglie autunnali degli alberi.

Viene poi installato il grande pannello che ripercorre la strada fatta, un manifesto che presenta le attività e gli autori di questa rinascita. Per saperne di più, sul pannello sono riportati i riferimenti al profilo instagram uptoyou_rinascelospazio e anche Molassanaracconta dove si possono leggere le interviste fatte dagli studenti agli abitanti, un racconto multimediale per conoscere il contesto in cui si è sviluppato il progetto, arricchito dalle splendide foto storiche del Circolo Sertoli.

I partecipanti percorrono i lunghi camminamenti ricolorati e i più piccoli si godono lo spettacolo di burattini.

E poi arriva il momento di segnare la ripartenza. Interviene il presidente del Municipio, Roberto D’Avoglio, che ha sostenuto il progetto, un sostegno istituzionale e fattuale che non è mai venuto meno. Nel suo intervento ripercorre le diverse fasi del percorso, ringrazia quanti hanno contribuito alla rigenerazione di questo bene comune e poi affida simbolicamente il testimone ai ragazzi del gruppo Agesci Genova XX. Lo fa assegnando loro una targa in riconoscimento per il lavoro fatto prima che si avviasse il processo di rigenerazione partecipata e che, ora che gli spazi sono stati riqualificati, diventa ancora più necessario.

Soddisfazione e anche un po’ di emozione pensando alle giornate a scuola con gli studenti e poi alle attività online, durante il confinamento, sperimentando nuovi strumenti di progettazione condivisa e infine ai weekend passati a spargere colore sul terreno armati di secchi e pennelli.

Tanti gli intervenuti e non manca una rappresentanza dei volontari impegnati nell’altro cantiere sociale Up to You, quello dell’anfiteatro di Begato. Con loro è un arrivederci al 27 novembre quando si festeggeranno i lavori realizzati nella grande arena del collinare quartiere della Valpolcevera.

Ancora un appuntamento Up to You, a presto!

Regioni

Ti potrebbe interessare

PEER EDUCATION E DINTORNI

di

Il 2020 aveva preso avvio con la formazione dei peer educator all’interno dell’IPSSIA Odero dove da oltre un anno si realizza il...

UP TO YOU Sta a te continua anche a distanza

di

UP TO YOU – Sta a te è lo slogan che ha accompagnato le attività di riqualificazione delle aree urbane limitrofe agli...

PAROLE ED EMOZIONI : le attività online con gli studenti dell’IC Marassi

di

Durante il lockdown abbiamo convertito le attività con i ragazzi della III D dell’Istituto Comprensivo di Marassi in una serie di laboratori...