Festa dell’albero alla Tosca Bercilli – 8 giugno 2021

di

Gli studenti della secondaria di I grado della Tosca-Bercilli, istituto scolastico partner del progetto Ragazzi Connessi, a conclusione del Laboratorio MIGLIORIAMO IL CLIMA hanno messo a dimora alberi di frassino, ulivo, corbezzolo e alloro nell’area verde limitrofa alla scuola.

Nel laboratorio gli studenti delle classi 1a D, 1a C e 2a D, guidati da un team composto da educatori Alpim e personale docente, hanno affrontato il complesso tema dei cambiamenti climatici. Elena Tramelli, dirigente dell’Istituto Comprensivo Teglia, sottolinea l’importanza di offrire ai giovani occasioni per riflettere sui comportamenti individuali e collettivi.

“Il clima – prosegue Tramelli – costituisce una tematica che ben si presta ad una progettazione didattica pluriennale e multidisciplinare. Nelle pratiche laboratoriali su tematiche complesse si apprende a lavorare insieme facendo dialogare fattivamente discipline diverse.”

La collaborazione di Alpim con l’Istituto Comprensivo di Teglia in Valpolcevera ha preso le mosse dall’azione integrata di educatori e docenti sul fronte del contrasto della dispersione scolastica e sulla promozione dell’inclusione sociale. In anni recenti è cresciuto l’impegno del personale educativo nell’ambito dei programmi di didattica laboratoriale sviluppati nel contesto di classe.

“L’azione educativa di Alpim – aggiunge Carlo Castellano, Presidente dell’Associazione – orientata tradizionalmente a sostenere i giovani che vivono condizioni di svantaggio ha investito sulla formazione dei più giovani, soprattutto nel contesto della scuola primaria e secondaria, privilegiando un approccio laboratoriale che consente di individuare problemi e attivare percorsi di ricerca. Si parte dall’esperienza quotidiana per ricondurre le informazioni al vissuto personale di ciascuno”.

“Inoltre” – prosegue Carla Valaperta, Segretaria Generale di Alpim – “questa modalità di apprendimento consente ai ragazzi di cogliere la connotazione fortemente attiva e positiva del concetto di responsabilità”.

“Studiare un fenomeno come il cambiamento climatico – sottolinea Luciano Marcello educatore Alpim – e agire direttamente sull’ambiente naturale con un intervento come quello della piantumazione degli alberi contribuisce a migliorare la fiducia dei giovani nel proprio potenziale trasformativo e ad accrescere la speranza nel futuro”.

Guarda il servizio del TG3

Regioni

Ti potrebbe interessare

Percorso di recupero online di MATEMATICA

di

Il percorso di recupero online per la matematica, allestito sulla piattaforma del Progetto Ragazzi Connessi, disponibile al link https://ragazziconnessi.i-learn.unito.it/, è iniziato la...

Fare educazione a distanza…..con filosofia

di

L’emergenza che stiamo vivendo ci ha obbligato ad interrompere i percorsi iniziati all’interno degli istituti scolastici. Le scuole, gli insegnanti, i dirigenti...

UP TO YOU Sta a te continua anche a distanza

di

UP TO YOU – Sta a te è lo slogan che ha accompagnato le attività di riqualificazione delle aree urbane limitrofe agli...