Supportare gli insegnanti è importante: anche loro sono sotto stress

di

ROMA. Supportare gli insegnanti, perché i bambini imparino meglio. In un periodo storico in cui ci si sente spesso limitati o chiusi in una bolla individuale, il Ce.R.F. (Centro Ricerche sulla Famiglia) ha pensato di proporre uno spazio libero di condivisione e comunicazione tra gli operatori scolastici della scuola dell’Infanzia e della primaria di primo e secondo grado dell’Istituto comprensivo “Artemisia Gentileschi”, a Centocelle (nel quale il progetto “Radici di Comunità” è stato ed è presente con diverse iniziative). Perché se l’emergenza e la Dad stanno mettendo a dura prova gli alunni, non bisogna sottovalutare neanche lo stress e le difficoltà degli insegnanti.

supporto per gli insegnantiDue le iniziative, tra loro complementari. La prima, “Raccontiamoci”, riguarda la formazione di piccoli gruppi di confronto tra docenti, che siano spazio di ascolto, confronto e condivisione dei propri vissuti emotivi e nei quali affrontare tematiche inerenti ciò che docenti, alunni e famiglie stanno vivendo, come: l’assunzione di rischio personale da parte dei docenti, l’alternanza di didattica in presenza e DAD, la gestione delle emergenze sanitarie a scuola, la gestione di gruppi di bambini/ragazzi alle prese con comprensibili ansie personali e interpersonali, la necessità dei genitori di conciliare vita lavorativa e gestione familiare… o altri aspetti segnalati dai partecipanti.

Gli incontri si svolgono sulla piattaforma interna alla scuola e sono condotti da psicologhe del Cerf.

La seconda consiste invece in uno spazio di supporto psicologico per classi parallele (quelle dell’infanzia e le prime, le seconde, le terze e così via). Anche questi incontri, che si svolgono durante l’orario di programmazione scolastica, sono condotti da psicologi del Cerf ed è prevista la possibilità di fruire di successivi spazi, dedicati a specifiche situazioni problematiche, con appuntamenti da concordare tra docenti e psicologa.

 

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

A Roma, scuola aperta e sinergie per costruire comunità educante

di

  di Laura Cardia (Associazione Aurora) e Giuseppina Marruzzo (Associazione S.P.I.G.A)   Venerdì 31 gennaio nell’IC Uruguay nel III Municipio di Roma,...

Insegnare italiano alle donne straniere, perché partecipino alla vita dei figli

di

di Elisa Elia _________ A partire dallo scorso aprile una delle azioni di Focus-Casa dei Diritti Sociali,  all’interno del progetto Radici di...

Lo sviluppo della comunità ha le proprie radici nei bambini

di

Il progetto “Radici di Comunità” vuole contrastare la povertà educativa, da una parte aiutando i bambini a scoprire le proprie capacità e...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK