I giovani attori di “Creativa” vanno in scena a Teramo, Isola del Gran Sasso e Castelli

di

“Un individuo creativo è un individuo che realizza se stesso nella società in cui vive”, diceva Bruno Munari. E non è un caso che si chiami “Creativa” l’azione che raccoglie, nell’ambito del progetto “RAdiCI”, i laboratori di pedagogia teatrale ed artistica realizzati da Scuola Verde con Deposito dei Segni.

Cam Lecce, attrice e mascheraia, e Jörg Grünert, scultore, performer e drammaturgo, firmano la regia e la drammaturgia degli spettacoli che andranno in scena dal 29 al 31 maggio 2019, con i giovani interpreti che hanno frequentato i laboratori organizzati con la collaborazione dell’Istituto di Studi Superiori “Mechiorre Dèlfico” di Teramo, dell’Istituto Comprensivo Isola – Colledara e del Liceo Artistico “F. A. Grue” di Castelli.

Le prime ad andare in scena saranno Annamaria Daniele, Eleonora Di Francesco, Ilaria Di Marino, Francesca Di Eusanio, Alessandra Frazzei, Giulia Lattanzi, Ilaria Lucchese, Flavia Micolucci, Martina Romano, Siria Serrani, Francesca Tambara e Delia Raican, allieve del Liceo Ginnasio “Melchiorre Dèlfico” di Teramo che presentano al pubblico, mercoledì 29 maggio alle 16.30 nell’Aula Magna del Liceo in Piazza Dante, lo spettacolo “.osrep onos iM”, patrocinato dal Comune di Teramo. Con il laboratorio “Il corpo e la maschera”, le giovani studentesse, in un gruppo tutto al femminile, hanno costruito maschere teatrali in cartapesta e, sperimentando l’incontro della maschera con il corpo, con lo spazio e con il tempo, hanno elaborato una scrittura scenica originale in cui i linguaggi verbali e non verbali si intersecano, determinando nuove modalità di percepire se stessi e di mettersi in relazione con gli altri.

Giovedì 30 maggio, alle ore 10.00 nell’atrio della Scuola Secondaria di Primo Grado di Isola del Gran Sasso, saranno protagonisti gli studenti delle classi 2^A e 2^B Mattia Andreoli, Mario Bucci, Ambra Ciccantelli, Dylan Di Campli, Tommaso Di Donato, Francesco Di Eleonora, Emanuela Di Marco, Rocco Di Pietro, Emilia Alice Errico, Lorenzo Pompetti, Federica Tarea, Michael Tiberii, Valerio Tomolato, Simone Angelini, Giacomo Caldarelli, Michela Aurora Castelli, Emanuele Di Donato, Kevin Di Marco, Anna Di Paolo, Valerio Di Saverio, Giovanni Di Stefano, Maksim Vich Dromin, Cristiana Pacione, Sonia Panetta, Maria Ricci, Luca Savini e Giovanni Vitali. Lo spettacolo “Aperite Ianuas”, patrocinato dal Comune di Isola del Gran Sasso, è il momento conclusivo del laboratorio “Giochiamo a diventare”, pensato per portare gli adolescenti alla scoperta del proprio corpo mimetico, sperimentando come la natura si rispecchia nell’essere umano e stimolando l’immenso sapere istintivo del corpo e della mente. Rompendo schemi e stereotipi e dando voce ad emozioni e sentimenti autentici e profondi, i ragazzi hanno ideato una storia collettiva drammatizzata con il linguaggio del corpo.

Gli allievi del Liceo Artistico “F. A. Grue” di Castelli vanno in scena, infine, con il patrocinio del Comune di Castelli, venerdì 31 maggio alle ore 10.00 nella palestra dell’Istituto. Maria Paola Bonavita, Sara Cacciatore, Ilaria De Luca, Mariagrazia Di Sabatino, Gaia Pirani, Costantin Radu Alin, Sarah Valentina Di Franco, Marco Di Luigi, Gabriele Di Pietro, Samuele Faenza, Federico Melchiorre, Lisa Narcisi e Francesca Nardangeli interpreteranno la performance “Labirinto di voci”, nella quale l’action painting sviluppa la trama drammaturgica associando ai colori sentimenti, immagini, quadri famosi e testi prodotti dagli studenti stessi. Il laboratorio realizzato nella prestigosa scuola d’arte castellana, intitolato “Dire, fare, raccontare”, è stato incentrato sull’opportunità di vivere l’esperienza artistica attraverso il corpo e l’improvvisazione, percorrendo il sottile confine tra arte visiva e teatro.

Gli spettacoli sono ad ingresso libero e sono aperti, oltre al pubblico delle famiglie e degli studenti, a tutti coloro che desiderano conoscere il talento creativo di giovani e giovanissimi attori e performer.

 

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK