Un progetto per contrastare la povertà educativa in Basilicata

di

Tra gli 83 progetti selezionati dall’Impresa Sociale Con i Bambini di Roma, nell’ambito del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, vi è anche #presidieducativilucani. Un progetto candidato con il bando “Nuove Generazioni 2017” con lo scopo di concretizzare in Basilicata prèsidi educativi, ovvero punti di incontro di soggetti pubblici e privati ove far confluire buone pratiche secondo la logica della “comunità educante”.

I “presidi educativi” rappresentano per le realtà lucane un’occasione per sviluppare un community welfare in grado di migliorare l’offerta dei servizi territoriali che abbiano al centro del loro interesse i bisogni dei minori. Obiettivo specifico del progetto è quello di ottenere un miglioramento delle pratiche educative coinvolgendo tutte le agenzie di socializzazione del territorio: famiglia, scuola, associazionismo, privato sociale, aziende pubbliche ed enti locali.

Saranno circa 7000 ore complessive di attività che vedranno coinvolti in 24 mesi i due istituti comprensivi  partner del progetto: “A. Busciolano” di Potenza e “B. Croce” di Latronico. Le attività riguardano: formazione/aggiornamento per i docenti; seminari per potenziare le competenze genitoriali; laboratori sul tema della diversità, della cittadinanza attiva, del multiculturalismo e sulla salute; attività ludico-ricreative; attività per migliorare le abilità di apprendimento di alunni con bisogni educativi speciali; orientamento per preadolescenti per facilitare la scelta delle scuole superiori.

Saranno per questo coinvolti circa 50 esperti: figure professionali (educatori, psicologi, counsellor, medici, sociologi, informatici, insegnanti, dirigenti scolastici, atleti, artisti, ecc.) in grado di apportare conoscenza, competenza e specifici know how in territori tra loro differenti per aspetti demografici, morfologia del territorio e bisogni della comunità.

Di fatto, il progetto ha il merito di mettere a sistema esperienze e buone pratiche già concretizzate in Basilicata dai diversi attori che compongono il partenariato, di cui l’impresa sociale Centro Anch’io di Potenza è il soggetto capofila. Il network è composto da: ENFOR – Ente di Formazione e Ricerca che da diversi anni sviluppa buone pratiche per l’inclusione sociale, scolastica e lavorativa; Cervellotik, la start up di Potenza che ha ideato “School up”; l’associazione culturale ALI che a Policoro ha organizzato per sei edizioni “Balloon la festa del fumetto e letteratura per ragazzi”; la FIJLKAM di Basilicata, intenta da diversi anni nel dimostrare la stretta correlazione tra attività motorie e funzioni esecutive; l’associazione pontentina “Il Cannocchiale” con esperienza di laboratori per bambini. Completa il partenariato, LASER – Laboratorio per lo Sviluppo Economico Regionale di Roma con l’incarico di valutare qualità dei servizi e impatto delle azioni sul tessuto sociale del territorio.

#presidieducativilucani nel suo insieme è un programma ambizioso poiché intende estendere le esperienze anche in altri territori della Basilicata, sviluppando una rete di presidi dove scuole, famiglie, enti locali e aziende diventano protagonisti al fine di contrastare ogni forma di povertà educativa.

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

AZIONI VIRTUOSE DI DIDATTICA INCLUSIVA: IL PRESCUOLA CON LA DIDATTICA DIGITALE

di

Continuano le attività del progetto #presidieducativilucani selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile;...

SPUNTI PER “GENITORI EFFICACI”

di

Per quei  genitori che “non vogliono preparare la strada ai loro figli, ma preparare i figli alla strada!” (E.Millet) e  desiderano vivere...

#conibambiniallafinestra

di

Una selezione dei disegni realizzati dagli alunni degli I.C. A. Busciolano di Potenza e I.C. ”B.Croce” di Latronico (PZ) per la #giornatamondialedeldisegno...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK