ACCORCIANDO LE DISTANZE

di

di Emanuela Arcaleni, Professoressa Coordinatrice Progetti e Gruppo Ricerca-Azione

Le attività del progetto “Piccoli che Valgono!” a cui la nostra scuola ha aderito non si sono fermate nemmeno dopo la sospensione delle lezioni in presenza. Fin da subito la scuola ha organizzato la DaD e da lunedì 9 marzo sono iniziati i collegamenti tra docenti ed alunni, in classi virtuali, ma molto partecipate e seguite. La prima esigenza che il gruppo “Ricerca-Azione Innovazione Prosociale” si è posto è stata quella di dare continuità alla relazione, prima base del processo di apprendimento e della socializzazione, elemento formativo indispensabile alla crescita dei ragazzi.

Abbiamo quindi deciso che la distanza non ci avrebbe fermato, anzi, sarebbe stato lo stimolo per cercare di “accorciare le distanze” per sentirsi ancora vicini, per non perderci nella solitudine. Da questo obiettivo è nata l’idea e la proposta di varie attività didattiche volte a far esprimere ai ragazzi il loro vissuto emotivo e affettivo e a trovare le loro risposte ai problemi, scambiandosi consigli, ricette, addirittura “auguri” in occasione delle festività pasquali, in modalità digitale, per sfruttare ogni possibilità che le nuove tecnologie e applicazioni digitali permettono.

Ecco che una classe ha prodotto “Riciclando! Sicuri che sia proprio un rifiuto?” tanti lavori creativi ottenuti riciclando quello che doveva essere gettato: con i negozi chiusi, il tanto si fa con poco; altre classi hanno realizzato dei video con disegni e consigli su come vivere l’isolamento sociale imposto dalla pandemia; un’altra ha voluto cucinare “I piatti della quarantena” perché tutti possono diventare cuochi provetti ed aiutare in casa. In occasione delle vacanze pasquali, dati i giorni che comunque sarebbero stati senza collegamento a distanza, tante classi hanno realizzato dei Padlet con immagini, frasi e poesie originali personalizzate per salutare i compagni, dal titolo “Festa è…” e “Tutto ciò che resta è buono per la festa”.

Queste attività hanno perseguito l’obiettivo di stimolare i ragazzi alla comunicazione empatica e a superare l’isolamento, a valorizzare le piccole e grandi cose quotidiane e a mettere in comune ciò che si ha, anche in momenti difficili. Abbiamo constatato che questo è servito molto ad aumentare il senso di appartenenza al gruppo classe e alla comunità scolastica e ad acquisire la consapevolezza che tutto si può affrontare se si è insieme. Una bella lezione di vita, fondamentale per alunni e docenti coinvolti.

 

Accorciando le distanze_piccoli che valgono_mani tese 2020

Piccoli che Valgono!” è un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile promosso da Mani Tese insieme ad altri partner.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK