Ecco le azioni del progetto: 2_Docenti e operatori in forma

di

DOCENTI E OPERATORI IN FORMA

Tale azione mira a fornire ai docenti e agli operatori, rispettivamente appartenenti alle Scuole e alle Cooperative partner, le conoscenze e le competenze utili per una loro successiva attivazione nella realizzazione di interventi educativi e didattici rivolti ai bambini ed ai genitori beneficiari del progetto. Docenti e operatori sono quindi da intendersi come beneficiari intermedi che, attraverso i percorsi, imparino a “dare forma” ad azioni metodologicamente innovative su differenti fronti, descritti qui sotto. Coerente con tale approccio, ogni percorso formativo prevede una formazione iniziale, un accompagnamento ed una supervisione in itinere dei docenti e degli operatori partecipanti.

Formazione e supervisione in educazione finanziaria a cura di Pensare in Granda

Rivolta agli operatori sociali delle Cooperative partner, prevede una sessione iniziale di 4 incontri per la condivisione di conoscenze sulla gestione economica domestica e per l’apprendimento all’utilizzo di strumenti pratici, quali l’app del bilancio famigliare. Verrà realizzata in 2 poli territoriali, aggregando due quadranti. Seguiranno momenti di supervisione rivolta alle équipe che attiveranno gli incontri di alfabetizzazione economica nei territori di progetto (rif. GENITORI EDUCANTI).

Mind-lab  a cura di Mind Lab Italia

La formazione di base sarà svolta attraverso l’uso di una piattaforma professionale di E-learning (moodle.mindlabitalia.com) strutturata e articolata per curricoli con circa 100 video tutorial e documenti. L’accompagnamento nel tempo verrà fatto tramite piattaforma in interazione con formatori on-line. Si prevede un seminario provinciale di approfondimento, a cura dei formatori Mind Lab, in cui verificare l’avanzamento dell’utilizzo del metodo nelle scuole Partner. Si prevede la formazione di 1 docente per ogni classe coinvolta.

Media education a cura di Università Cattolica di Milano CREMIT

La formazione si struttura su due assi strategici: la Peer&Media Education che si fonda su logiche partecipative, inclusive e creative tipiche dei media contemporanei, in una prospettiva di cittadinanza attiva e responsabile; il Digital Storytelling che permette di sviluppare competenze tecnologiche, narrative, creative, distributive e sociali, funzionali ad incrementare la capacità di esprimere un proprio sguardo. Il percorso formativo prevede:

  1. un allineamento generale, in 2 sedi territoriali, cui partecipano gli operatori e gli insegnanti che lavoreranno nelle classi coinvolte su alcuni aspetti chiave: Peer&Media Education, Tecnologie di comunità, Cyberstupidity e saggezza digitale, Digital Storytelling in una logica di sviluppo di comunità, Documentazione partecipativa e cross-mediale
  2. tutoring e coaching a distanza lungo tutto l’anno per ciascun quadrante, con l’inclusione di  sessioni di webinar e skype da replicare sui vari staff territoriali;
  1. supervisione in presenza (con 2 formatori) per lo staff di ciascun territorio;

Stili di apprendimento e didattica inclusiva a cura di Cooperativa Sociale Proposta 80

10 incontri formativi iniziali per 2 gruppi di docenti (aggregati in 2 poli territoriali) che saranno seguiti da incontri di supervisione tecnica in classe, per un totale di 40 incontri e 170 ore. Il percorso formativo prevede approfondimenti sulle seguenti tematiche: l’adattamento come strategia inclusiva per valorizzare le differenze individuali; strategie logico-visive, mappe, schemi e aiuti visivi; processi cognitivi e stili di apprendimento; metacognizione e metodo di studio; emozioni e variabili psicologiche nell’apprendimento; valutazione, verifica e feedback.

Accompagnamento allo studio bambini con Bisogni Educativi Speciali a cura Cooperativa Sociale Proposta80

E’ prevista la medesima strutturazione della formazione precedente, ma la platea è composta dagli operatori dei doposcuola (rif. FUORI CLASSE) partner di progetto. Il percorso formativo prevede approfondimenti sulle seguenti tematiche: disturbi specifici dell’apprendimento, gestione dei comportamenti problema, gestione dei conflitti, strategie per mettere in atto gli strumenti compensativi e dispensativi previsti per gli alunni con BES; applicazione di adattamenti didattici per favorire un più efficace apprendimento scolastico; conoscere i principali strumenti informatici.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK