Le voci di OpenSpace | “Si dorme poco”

di

Storie e testimonianze di chi vive in prima linea sul territorio 

In questi giorni difficili anche il progetto OpenSpace, che si rivolge ad alunni, famiglie e insegnanti ed è volto a contrastare la povertà educativa si è spostato online. Molti degli incontri e delle iniziative in programma sono diventati virtuali, ma non per questo meno autentici. In altri casi le attività si sono dovute interrompere, in attesa di poterle riprendere. Ma continuiamo a credere che anche questa esperienza, nelle difficoltà che ci presenta, possa essere un’opportunità di trasformazione e crescita.

Oggi la testimonianza che vi presentiamo è quella di Marzia Bellomo, rappresentante dei genitori al consiglio d’istituto presso la scuola polo Borgese XXVII Maggio e anche insegnante presso I.C. Abba Alighieri di Palermo. Nell’ambito del progetto OpenSpace si è impegnata nell’organizzazione della formazione rivolta ai genitori.

 

Si dorme poco

Si dorme poco, tempestati di notizie, ansie, vademecum, messaggi vocali e pensieri sui figli. Si dorme poco tra paure, compiti e classi virtuali, tra collegamenti che uniscono e allo stesso tempo dividono portandoci altrove. Ma noi siamo qui, a casa, chiusi.

Mi sono imbattuta in un video che mostrava la propagazione dei contagi fuori dalla Cina; un giro del mondo di pochi secondi che porta il nostro paese, l’Italia, al primo posto in classifica, proprio noi. Ho avuto paura. 

Che fare? Tutta la notte ho pensato a come raccontare questo ai miei figli e ai miei alunni. Allora ho creato una nuova attività online e ho deciso di utilizzare uno spazio digitale per capire insieme ai miei studenti le informazioni che ci arrivano. Ho pensato di inventare uno slogan per convincere i bambini a non arrendersi, ad avere fiducia e a collaborare. Ho creato un video con immagini, musica, parole positive… Ai miei figli l’idea è piaciuta e i miei alunni stanno rispondendo entusiasti…

Dalla paura ho imparato che fare piccole grandi cose ci aiuterà! Perciò, al lavoro!

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK