Le 90 candeline di Famiglia Cristiana, media partner di MamHabitat

di

 

Famiglia Cristiana, compie 90 anni e gli ultimi 4 ha scelto di sostenere i nuclei mamma bambino in condizione di vulnerabilità attraverso la partnership con MamHabitat e con altri progetti della Rete Mam& Co.
Era infatti il 2018 quando il settimanale diretto da don Antonio Rizzolo ha deciso di entrare nella squadra e diventare media partner del progetto #crescereinsieme rinnovando poi il suo sostegno anche al progetto MamHabitat.

Una scelta di presenza su un tema che storicamente sta molto a cuore alla testata: la famiglia e il suo nucleo più caldo, la mamma e il bambino.

Un patto di collaborazione che non può che aggiungere valore alla Rete, che ormai dal 2013 porta avanti un percorso per il riconoscimento delle case famiglia che accolgono nuclei mamma-bambino (non solo donne, quindi, né solo minori, ma insieme per evitare l’ulteriore trauma della separazione a persone già molto provate da situazioni di violenza e povertà di vario genere) e alla creazione di un coordinamento che nel Lazio le rappresenti a livello istituzionale.

Cogliamo dunque l’occasione di questo compleanno importante per ricordare in poche righe l’avventura di una testata che ha ottenuto un larghissimo consenso di pubblico, arrivando a raggiungere negli anni ’60 il milione di copie (ed eccezionalmente 2 milioni per il numero speciale dei 40 anni, nel 1971).

Nata nel dicembre del 1931, in Piemonte e Lombardia, come raccolta di consigli e suggerimenti per il lavoro domestico e pensata esclusivamente per il pubblico femminile, il settimanale ha attraversato nove decadi di storia italiana, adattandosi di volta in volta al mutare dei tempi, modificando i contenuti e la grafica e rispondendo alle esigenze di un pubblico sempre più esigente e desideroso di conoscere la complessità della realtà.

“Anche nelle condizioni più difficili siamo riusciti sempre ad arrivare ai nostri lettori – racconta il direttore don Antonio Rizzolo – e abbiamo saltato soltanto la pubblicazione di due numeri durante il periodo di guerra perché era impossibile trovare la carta per stampare. Ma si è trattato di sole due settimane in 90 anni di storia”.

Le dodici paginette in bianco e nero ne hanno fatta di strada e oggi tutti conoscono il settimanale che oltre a essere, nella sua versione cartacea, tra le riviste di attualità più lette dagli italiani, viaggia veloce anche sul web e sui social.

Certo, il milione di copie vendute è un lontano ricordo, in linea del resto con la crisi di tutta la carta stampata, ma rimane uno zoccolo duro di oltre 200 mila lettori che si ritrovano ogni settimana a leggere la realtà con una visione cristiana della vita.

Noi di MamHabitat, oltre a fare i nostri sinceri auguri di buon compleanno a tutta la squadra di Famiglia Cristiana, ci auguriamo che la nostra collaborazione prosegua sui temi che ci stanno così a cuore: famiglia, minori, povertà educativa, mamme sole, disabilità, accoglienza, migranti. E chissà che non si possa arrivare insieme a festeggiare altre date importanti.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Mam&Co: la Rete per i nuclei mamma-bambino ha una sua nuova identità giuridica

di

Mam&Co si è finalmente costituita in associazione nel luglio di quest’anno. Il suo percorso nasce nel 2014 come risposta al bisogno di...

MamHabitat su MK, la rivista ABI di marketing e comunicazione in banca.

di

Il progetto MamHabitat ha trovato un importante spazio su MK, la rivista ABI che, per gli abbonati, analizza il rapporto banca-cliente, approfondendo...

Come è nato il Microcredito MamHabitat

di

GIOVEDÌ 6 MAGGIO alle ore 17.00, in diretta sulla pagina Facebook de La Nuova Arca, presenteremo Fondo di Microcredito Sociale MamHabitat, realizzato...