I diritti dei bambini riscritti e colorati dai bambini

di

Il 20 novembre di ogni anno ricorre l’anniversario dell’approvazione della Convenzione per i diritti dei bambini da parte dell’ONU. In linea con la nostra mission anche quest’anno in occasione del 33° anniversario della Carta dei diritti dell’infanzia vogliamo contribuire alla diffusione e alla presa di consapevolezza dei principi in essa sanciti.

Quanto è conosciuta la Carta dei diritti dei bambini

Oltre la retorica celebrativa che ricorre per ogni anniversario della Carta dei diritti dei bambini, riteniamo importante rilevare quanto i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza siano effettivamente conosciuti e rispettati nella realtà quotidiana.

Da un’indagine realizzata in Italia alcuni anni fa da Eurispes e Telefono Azzurro su 929 adulti e sui bambini e ragazzi di 84 scuole italiane di ogni ordine e grado è emerso che:

  • il 92% degli adulti ha affermato di conoscere la Carta, ma meno del 4% ricordava esattamente l’anno in cui è stata ratificata in Italia. Solo il 30% degli insegnanti e degli educatori ha dichiarato di aver frequentato corsi di formazione specifici sui diritti dei bambini;
  • il 47% dei bambini e il 43% dei ragazzi non ha mai sentito parlare della Carta. Più in particolare il 51% circa dei bambini ha riferito di conoscere la Carta e di averne appreso i contenuti in contesti diversi: il 35,5% a scuola, il 7% in famiglia, il 5% dai media. Invece, il 56% circa dei ragazzi ha riferito di conoscere la Carta: il 31,5% a scuola, il 16% dai media, il 4% in famiglia.

I risultati della ricerca pongono in primo piano un difetto nella diffusione della Carta ed una sua insufficiente promozione da parte delle principali agenzie educative, sebbene proprio la scuola risulti il principale canale informativo. Sono dati enormi che lasciano ipotizzare una correlazione tra la scarsa conoscenza della Carta tra bambini e ragazzi e l’insufficiente formazione in merito degli insegnanti. Che evidenziano ancora un sostanziale ritardo nella completa attuazione dei diritti dei bambini e degli adolescenti.

Cosa facciamo noi per promuovere quest’anno i diritti dei bambini

Per questo motivo, quest’anno per promuovere maggiormente i diritti dei bambini abbiamo organizzato con il Comune di Catanzaro – con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione della nostra città nella persona dell’assessore Donatella Monteverdi  – “Diritti colorati. Riscriviamo la Carta dei diritti dei bambini”.

Diritti colorati è un’iniziativa che nasce per realizzare e pubblicare una versione illustrata della Carta, spiegare meglio ai bambini (e alla comunità educante) i diritti dei bambini scelti e disegnati dai bambini. Nella versione illustrata saranno riportati i diritti fondamentali dell’infanzia sia secondo la versione ufficiale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, sia secondo la “traduzione” operata dai bambini.

I bambini del nostro Centro La Casa di Nilla hanno tradotto gli articoli della Convenzione con  “parole semplici e accessibili” sotto la guida dei nostri educatori. Mentre gli studenti delle quarte e quinte classi delle scuole elementari del Comune di Catanzaro hanno iniziato ad illustrare gli articoli assegnati.

Infatti a ogni scuola abbiamo assegnato 4 articoli della Carta dei diritti dell’infanzia da disegnare. Gli insegnanti hanno spiegato e fornito ai loro alunni le indicazioni e le note metodologiche. Accompagnato così i bambini in un percorso di sensibilizzazione e informazione che si concretizzerà nelle illustrazioni di un lavoro collettivo e riscrittura dei loro diritti. I disegni degli articoli delle 9 scuole faranno parte, infatti, della pubblicazione della Carta illustrata scritta dai bambini per i bambini (e per la comunità educante).

Le scuole elementari che hanno partecipato all’iniziativa sono: Convitto Nazionale “Pasquale Galluppi” Catanzaro, gli Istituti comprensivi Patari-Rodari, Pascoli-Aldisio, Don Milani Materdomini, “Catanzaro Nord-Est Manzoni”, “Casalinuovo Catanzaro Sud”,“Mattia Preti” Vivaldi.

La Carta dei diritti per grandi e piccini. Come l’abbiamo organizzata con i bambini del Centro La Casa di Nilla

Abbiamo coinvolto i bambini del nostro Centro La Casa di Nilla in una serie di attività ludico-informative per renderli più consapevoli dei propri diritti. I bambini si sono poi confrontati – sotto la guida dei nostri educatori – con ciascuno dei 54 articoli della Carta, soffermandosi sui 41 articoli della prima parte.

Abbiamo quindi spiegato ai bambini il senso della Carta attraverso laboratori di lettura, di cinema e di discussione durante i quali abbiamo illustrato la condizione dell’infanzia e dell’adolescenza nel mondo partendo dalla realtà. Attraverso la metodologia educativa di tipo induttivo e analizzando i propri contesti di vita i bambini e i ragazzi hanno così scoperto le criticità presenti nel mondo dei più piccoli e quindi codificato i diritti necessari a risolverle. In questa fase abbiamo raggruppato i diritti fondamentali dell’infanzia in 4 categorie:

  • il diritto ad essere ascoltati
  • il diritto ad avere una famiglia
  • a non subire maltrattamenti
  • a crescere e svilupparsi secondo le proprie possibilità ed aspirazioni.

Ci siamo poi dedicati allo studio dei singoli diritti enunciati dalla Carta. Per ciascuno dei diritti esaminati abbiamo proposto piccoli laboratori esperienziali (filmati, roleplaying, storie, esperienze personali, ecc.) per favorire la comprensione del senso degli enunciati.

La presentazione col comune di Catanzaro di Diritti colorati venerdì 18 novembre

Venerdì 18 novembre 2022 ore 10 presentiamo l’iniziativa “Diritti colorati. Riscriviamo la Carta dei diritti dei bambini” attraverso una conferenza stampa presso la Sala Concerti del Comune di Catanzaro.

Saranno presenti 4-5 alunni per ogni scuola elementare della città di Catanzaro con i loro insegnanti. Sarà presente il sindaco Nicola Fiorita. Interverranno il nostro presidente Giancarlo Rafele, il nostro psicologo Giovanni Lopez, l’assessore alla Pubblica Istruzione Donatella Monteverdi.

Allestiremo una mostra in cui esporremo alcuni dei disegni realizzati dai bambini delle scuole. Per condividere con la stampa, con il Comune e tutte le scuole del territorio presenti il lavoro fatto fino ad ora.

Sarà una giornata di festa a colori! Insieme – terzo settore, istituzioni, scuole e ogni singolo cittadino – potremo rendere la nostra comunità un posto più giusto in cui crescere.

Perchè il 33° Anniversario della Convenzione possa essere una nuova opportunità per concretizzare i diritti dell’infanzia per ogni bambino.

 

“Diritti colorati. Riscriviamo la Carta dei diritti dei bambini” è organizzata nell’ambito del nostro progetto La Casa di Nilla plus sostenuto da Con i Bambini attraverso il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e di cui il Comune di Catanzaro è fra i partner istituzionali. Rientra fra le attività di sensibilizzazione e informazione alla comunità educante pensate per stimolare la prevenzione e il contrasto del maltrattamento dei bambini e ragazzi. Per renderli più consapevoli dei loro diritti, restituire a tutti i bambini il diritto umano inalienabile alla protezione e alla cura.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Prevenzione sui temi di maltrattamento e di abuso all’infanzia e all’adolescenza nelle scuole

di

Abbiamo iniziato gli incontri nelle scuole per sensibilizzare, fare prevenzione sui temi di maltrattamento e di abuso all’infanzia e all’adolescenza. Gli incontri...

Per ampliare il nostro modello operativo in Calabria

di

Attraverso La Casa di Nilla plus intendiamo potenziare i servizi del nostro Centro specialistico regionale. Ampliare in Calabria il modello operativo che...

La Griglia di Osservazione di La Casa di Nilla plus

di

Stiamo per procedere alla validazione della Griglia di osservazione negli spazi neutri del Centro La Casa di Nilla, cioè della c.d. Parent-Child...