#unodinoi | Marika tra le montagne

di

Immaginare ItaliaEducante su un cocuzzolo di montagna? Si può! Sto, infatti, coordinando le attività del progetto in un territorio montano del Piemonte, precisamente nel comune di Viù, in una delle tre Valli di Lanzo. Sembra incredibile eppure in un contesto come questo, un progetto come ItaliaEducante vive di alcuni riflessi direttamente connessi alle caratteristiche geografiche ma anche sociali del territorio. Tenete conto, infatti, che ci troviamo ad operare in un’area prettamente dedita alla pastorizia, in cui i nuclei famigliari sono mediamente numerosi e dove, per la conformazione della geografia, la popolazione è disseminata su un’area piuttosto vasta articolata su tre Comuni. In un contesto di questo genere, aver attivato un hub educante, in un centro polivalente con spazi ampi attrezzati e tecnologia, ha consentito di essere percepiti come un asset a prolungamento dell’offerta formativa delle scuole del territorio. Il progetto sta crescendo e sta attirando anche ragazzi dai Comuni della bassa valle e questo non può che farci piacere, naturalmente. Il Covid ha chiaramente avuto un impatto anche qui: ridotto, per certi aspetti, dal momento che la configurazione geografica fa sì che le abitazioni godano quasi tutte di uno spazio esterno; amplificato, per altri, dal momento che c’è una maggior carenza di strumenti a disposizione per poter compensare con la tecnologia ciò che non si può fare in presenza.
Mi piace pensare che l’emergenza vada scemando così da consentire ai nostri ragazzi di passare un’altra estate al centro con tutta l’energia positiva di ItaliaEducante!

#unodinoi con le parole di Marika Cappello, educatrice ItaliaEducante Piemonte

Regioni

Ti potrebbe interessare

L’efficacia del lavoro in rete

di

Anche per il Piemonte, l’anno #2 di ItaliaEducante ha voluto dire entusiasmo nella ripresa delle attività sia per i numerosi nuovi dirigenti...

Fase ACCOMPAGNAMENTO in Piemonte

di

Nella scuola secondaria di primo grado “Corrado Alvaro” di Torino, la fase di Accompagnamento ha preso forma in “Integriamoci, conosciamoci, condividiamoci”, una...

#dettotranoi | Il progetto che serviva

di

Come in tutti i progetti, all’inizio, c’era un po’ di perplessità data anche dal fatto che si trattava di una cosa del...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK