Promuovere la lettura per contrastare la povertà educativa: una guida pratica per le biblioteche scolastiche

di

Comunicato stampa 

 

23 aprile – Giornata mondiale del Libro 

Futuro Prossimo di Save the Children e Forum del Libro  

lanciano la guida pratica per la biblioteca scolastica 

  

“Contrastare la povertà educativa: una biblioteca in ogni scuola”: è la guida pratica per la biblioteca scolastica promossa da Forum del Libro all’interno di Futuro Prossimo, progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, con capofila Save the Children Italia.

Lanciata in occasione della Giornata mondiale del Libro (23 aprile), la guida è stata curata da Luisa Marquardt, docente di Bibliografia e Biblioteconomia all’Università Roma Tre e membro di Forum del Libro, e rappresenta uno strumento agile e facilmente consultabile, destinato in primis ai docenti e ai dirigenti scolastici, ma anche alle famiglie e alle istituzioni territoriali. Il testo suggerisce gli elementi-base per avviare una biblioteca scolastica funzionante e funzionale, che sia lontana dall’immagine, ancora troppo diffusa, del magazzino di volumi vecchi e impolverati.

Ma perché è importante promuovere le biblioteche scolastiche? 

Gli indici di lettura in Italia sono tra i più bassi d’Europa. Secondo una recente indagine di OpenPolis – Con i Bambini (gennaio 2022), nel 2020 la quota di bambini e ragazzi che hanno letto almeno 1 libro si è attestata tra il 50 e il 60%. Oltre il 40% dei minori ha letto fino a 3 libri. Mentre solo il 13-14% circa si può considerare un lettore assiduo, con almeno 1 libro letto al mese. Percentuali che variano in modo sensibile anche rispetto alla fascia d’età e, chiaramente, al contesto in cui vivono i minori. Le periferie, con meno servizi e meno offerte culturali, sono le più fragili dal punto di vista della lettura.

Prevedere una biblioteca scolastica per ogni scuola significa, quindi, facilitare in modo capillare l’accesso all’informazione, alla lettura, alla ricerca e allo studio, ampliare le opportunità educative e culturali.  Significa ridurre le disuguaglianze, perché la biblioteca è uno straordinario strumento di equità che accorcia il divario socioeconomico e culturale.

Con questo spirito è stata concepita la guida che fornisce informazioni di base e indicazioni pratiche per attivare la biblioteca in ogni scuola, dall’infanzia alla secondaria di secondo grado, sviluppando servizi e programmi di attività che accompagnino la didattica e favoriscano l’attuazione del curricolo, stimolino interesse e partecipazione, facciano conoscere e apprezzare il territorio, facciano acquisire le competenze utili per muoversi in una realtà complessa e in continua trasformazione.

“Le biblioteche scolastiche lavorano insieme alla scuola, alle altre scuole e al territorio 

per costruire il futuro”, scrive Luisa Marquardt, autrice della guida “Contrastare la povertà educativa: una biblioteca in ogni scuola”.

CONSULTA E SCARICA LA GUIDA

Ufficio Stampa Save the Children 06 48070081-23-63-82 monica.mastroianni.cons@savethechildren.org – +393278697107  

Ti potrebbe interessare

Conoscere il territorio per sentirsi parte attiva di una comunità: la proposta di Futuro Prossimo per i ragazzi di origine straniera

di

Un luogo di incontro e socializzazione, ma anche di conoscenza di sé stessi e del proprio territorio: è la proposta della scuola...

Futuro Prossimo Marghera in visita al M9 di Mestre

di

I ragazzi del progetto alla scoperta del ‘900 al Museo multimediale M9 Per tutta l’estate, noi educatori della cooperativa Itaca, partner del...

Al via il nuovo patto per la comunità educante volto a contrastare la dispersione scolastica e la povertà educativa a Sassari

di

Al via a Sassari, e precisamente nei quartieri di Latte Dolce, Santa Maria di Pisa e Monte Rosello, la scommessa di Futuro...