La “bella” scuola: i ragazzi di Futuro Prossimo Marghera diventano writers

di

Murale_ Futuro Prossimo Venezia

“Be good, get better”. È il coloratissimo messaggio pieno di voglia di positività e di miglioramento comparso sul muro esterno dell’Istituto Luzzatti Gramsci di Mestre, Venezia. Un murale che è anche un progetto educativo con studentesse e studenti che non si sono improvvisati, ma sono piuttosto diventati veri e propri autori di graffiti urbani con la guida artistica dello street artist Leonardo Marzi.

Il progetto è partito l’anno scorso, con le ragazze e i ragazzi di Futuro Prossimo intenzionati a migliorare la propria scuola, rendendola non solo esteticamente “più bella”, ma anche portatrice di un messaggio in cui si possano riconoscere. Tutto è iniziato nell’ambito dei consigli consultivi, tavoli permanenti di confronto e condivisione tra una rappresentanza di studenti e docenti: momenti di dialogo, fondamentali per sviluppare un luogo sereno di apprendimento e di crescita formativa. Qui ragazzi e insegnanti hanno lavorato per stimolare un dibattito costruttivo tra i diversi attori che abitano e animano la scuola.

Le idee iniziali riguardavano il rinnovamento del bar e la creazione di un’aula multimediale e di svago all’interno dell’istituto. Poi è arrivata la pandemia, le sedie e i banchi sono rimasti vuoti e tutte le iniziative hanno subito una brusca frenata. Ma gli imprevisti non hanno scoraggiato i ragazzi, che hanno affrontato la situazione con resilienza, per nulla intenzionati a rinunciare al loro progetto. E se addirittura entrare a scuola era diventata una conquista, il simbolo di questa conquista doveva stare proprio all’ingresso. Un messaggio che fosse visibile a tutti: a studenti, insegnanti ma anche all’intera comunità.

“Abbiamo realizzato questo murale – spiega uno dei ragazzi – per abbellire la scuola e renderla un posto originale, ci piace fare innovazione e dare colore ad un ambiente grigio che sembra un po’ triste”. “Ci siamo divertiti – aggiunge un altro – è stata un’esperienza costruttiva in tutti i sensi e la scuola e i suoi studenti ne hanno tratto beneficio”.

Le studentesse e gli studenti hanno avuto la possibilità di conoscere Leonardo, il writer che li ha accompagnati in questo percorso. Con lui hanno imparato la storia e le tecniche di writing e poi le hanno messe in pratica. Un processo creativo che è consistito nell’elaborazione degli schizzi, la scelta dello stile, le prove su cartone con le bombolette e poi la realizzazione finale. L’idea era quella di fare un murale che rappresentasse i valori chiave per loro importanti, sotto forma di parole come rispetto, fiducia e amicizia. Un vero e proprio brainstorming che li ha portati allo slogan in cui si rispecchiavano di più: “Be good, get better”.

Guarda il video di realizzazione del murale.

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

21 febbraio 2020: inaugurazione Biblioteca di Quartiere, a Sassari

di

Inaugurazione Biblioteca di Quartiere Latte Dolce – Santa Maria di Pisa Sassari, 21 febbraio ore 09.00 Nuova Biblioteca della Scuola Primaria I.C....

Leggere per sconfiggere la povertà educativa: al via ciclo di webinar per docenti, educatori e genitori

di

Nell’ambito del progetto Futuro Prossimo, il 10 marzo 2021 verrà presentato il programma di formazione a distanza coordinato dal Forum del Libro...

Futuro Prossimo: il 15 febbraio l’evento di lancio a Sassari

di

Evento di lancio del progetto Futuro Prossimo Sassari, 15 febbraio ore 10.30 Auditorium dell’Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e Ristorazione –...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK