L’ARTE AL NIDO: ESPRESSIONI, EMOZIONI E ARTE

di

“Ogni bambino è un artista, il difficile è restarlo da adulti”. (Picasso). Tra marzo e giugno del 2022 COSPE, insieme alla cooperativa sociale Tangram hanno realizzato dei laboratori multiculturali, artistici ed esperienziali con tutti i bambini, le bambine e le famiglie del Centro Multiculturale Educativo La Giostra.

I laboratori, realizzati nell’ambito il progetto “E se diventi farfalla” tra marzo e giugno del 2022, avevano come tema centrale l’arte nelle sue diverse forme e la bellezza che all’arte si riconnette. La “delicatezza dell’immaginazione” si forma attraverso un’educazione estetica intesa come affinamento di sensibilità, sviluppo di creatività e invenzione per mezzo della fruizione/appropriazione di oggetti e stimoli adeguati al percorso che si intende intraprendere. Educare alla bellezza è pertanto educare la competenza emotiva.

L’arte è meraviglia, è ricerca, è trasformazione, è crescita, è gioco. Le bambine e i bambini imparano attraverso il gioco e la curiosità. È per questo che l’esperienza creativa permette di conoscere e di trasformare i propri pensieri. Come i grandi pittori, i bambini sentono il bisogno di rappresentare graficamente emozioni e sentimenti.

Nella realizzazione del nostro progetto l’arte perciò rappresenta lo stupore, la meraviglia e la curiosità. Afferrare con la mano un colore e con questo tracciare un segno sul foglio rappresenta per i bambini e le bambine un’esperienza di grandissimo fascino e magia. Si tratta di segni, a volte tracciati con intensità a volte con gesti lievi, che rappresentano un’importante forma espressiva e creativa delle proprie emozioni.

Il progetto ha previsto di lasciare liberi i bambini e le bambine, dai 2 ai 3 anni che frequentano La Giostra, di sperimentare il colore e l’emozione che suscita, ispirandosi a varie opere d’arte, utilizzando diverse tecniche grafico-pittoriche.

Dopo aver letto il libro “I colori “ (Edizioni Gallucci), abbiamo riprodotto attraverso la fotografia, alcuni quadri presenti nel libro (Dischi di Robert Delaunay; Castello e sole di Paul Klee; Casa Rossa di Kazimir Malevic; Sulla spiaggia di Felix Vallotton; Donna che cammina in una foresta esotica di Henri Rousseau) per permettere ai bambini di giocare con il colore e le proprie emozioni, ispirandosi liberamente ai quadri che maggiormente li avevano colpiti. Abbiamo giocato con il colore attraverso le mani, i pennelli, spugnette e rulli. Infine abbiamo provato a riprodurre sempre liberamente secondo le scelte dei singoli bambini e bambine, attraverso il collage, le opere che a loro erano piaciute di più.

In particolare il 30 giugno il laboratorio si è aperto a tutte le famiglie per coinvolgere davvero tutti in una magnifica esperienza artistica.

All’interno del laboratorio bambini, bambine e famiglie sono state colorate a tema libero delle mattonelle in terracotta/biscotto 10X10cm, che poi andranno a comporre un grande pannello da mettere all’entrata del nido. La libertà di giocare con i colori bambini ed adulti insieme è stata vissuta come un’esperienza emozionante e ha creato stupore e meraviglia all’adulto nel vedere come i piccoli e le piccole siamo liberi da schemi e si esprimano con gioia attraverso il colore. Anche gli adulti si sono messi in gioco, cercando di riscoprire la loro parte bambina e libera da forme di pregiudizio estetico. Colorare singolarmente delle mattonelle che andranno a realizzare un grande pannello ha permesso di farci sentire parte di un insieme di individui che concorrono a creare un’opera unica in cui ognuno ha messo il proprio tassello, un contributo artistico per tutta la comunità educante.

 

 

 

 

 

 

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

“Per bellezza e meraviglia”: un corso di formazione in 10 appuntamenti per insegnanti e famiglie

di

È possibile contrastare la povertà educativa attraverso l’arte? E come affrontare questa sfida in un periodo di forte disagio e di grandi...

La farfalla non scorda di essere stata bruco

di

Dopo lunghi mesi di cure e attenzioni, tanti bruchini sono diventati meravigliose farfalle. È la trasformazione il “cuore” della prima mostra gioco...

Crediamo nei bruchi, sogniamo farfalle…

di

Quattro giorni intensi per discutere e sperimentarsi. I partner delle nove regioni italiane coinvolte nel progetto ‘E se diventi farfalla’ si sono...