A caccia di farfalle: dalla riqualificazione del muro di una scuola d’infanzia alla mostra-gioco digitale

di

 

La mostra-gioco digitale “A caccia di farfalle” nasce da un percorso educativo e artistico vissuto con bambini e bambine dai 3 ai 5 anni e con le docenti della scuola d’infanzia “C. Onorato”, plesso dell’I.C.S. “G. Lombardo Radice” di Palermo. Le attività, condotte dal gruppo di lavoro dell’associazione “La piccola officina”, sono state realizzate all’interno del progetto nazionale “E se diventi farfalla”, per il contrasto della povertà educativa attraverso il linguaggio artistico e creativo.

La mostra-gioco parte dalla realizzazione del murales “A caccia di farfalle”, progettato per riqualificare una sezione murale di uno spazio esterno della scuola d’infanzia, che intende essere luogo di ritrovo e di gioco libero per i bambini, ma anche uno spazio per attività educative all’aperto.

Sin dall’inizio, l’idea del murales non si è limitata ad una funzione decorativa, di abbellimento di uno spazio, ma è stata inserita in un processo che ha coinvolto direttamente bambini e docenti, e che non si conclude con la sua realizzazione, ma va oltre e continua nel tempo. Il primo passo è stato l’esplorazione e l’osservazione dello spazio, da cui è scaturita l’idea di creare un giardino di farfalle sulla base degli elementi strutturali e cromatici esistenti, su cui non si intendeva intervenire in modo armonico.

Poi, abbiamo immaginato come rendere quello spazio non il prodotto creativo di un singolo artista, ma un luogo in cui i soggetti che lo abitano possano riconoscersi e trovare qualcosa di sé. Da questa scelta sono stati ispirati gli atelier con l’artista, in cui ciascun bambino ha dato vita alla propria farfalla, non secondo canoni prestabiliti, ma sulla base dell’immaginazione e delle capacità personali. In questo processo, anche le insegnanti hanno avuto l’occasione di realizzare la propria farfalla, contribuendo a rendere più bella la propria scuola.

La terza fase ha visto l’installazione del murales sul muro esterno, la creazione delle pitture murali con le educatrici e la realizzazione di una mostra-gioco digitale, accessibile a tutti e con una sezione che invita i visitatori alla partecipazione attiva. Seguiranno altri due importanti passi: l’utilizzo delle opere realizzate come elementi di un gioco didattico, che verrà progettato dalle docenti durante il corso di formazione; la realizzazione di una seconda edizione della mostra-gioco, in presenza, all’aperto, con ulteriori materiali e contributi.

Per visitare la mostra-gioco digitale, basta cliccare al seguente link: https://sites.google.com/casaofficina.it/acacciadifarfalle Buona esplorazione!

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Atelier materico-digitali a Palermo: l’arte che va oltre gli schermi

di

Nei mesi precedenti, durante la quarantena, gli schermi e gli strumenti tecnologici sono diventati presenze ancora più significative nella quotidianità dei bambini...

Solidarietà e Azione – Azioni di comunità a Mazara del Vallo

di

Festival del Teatro di Paglia Grazie al progetto “E se diventi farfalla”, lo spazio simbolico del Teatro di Paglia rinasce ogni estate...

A Palermo volano farfalle

di

Un libro è: una copertina, un insieme di pagine, milioni di parole, illustrazioni e tante storie. I libri si trovano nelle librerie,...