13 canzoni trasformano in bellezza parole e emozioni

di

ESCO le canzoni inedite scritte dai ragazzi e delle ragazze dell’Unità di Musica di Spazio Arteducazione diventano un CD!

È un giovedì pomeriggio di fine novembre. La stanza dell’Unità di Musica è nel caos creativo che precede l’attività: c’è chi accorda lo strumento, chi è impegnato nelle chiacchiere del “come va?”, chi si scambia tracce audio o mostra l’ultimo video del cantante preferito.

Simone e Rosella appendono alla lavagna un grande foglio bianco. Oggi ricapitoliamo il lavoro fatto e, uno a uno, nominiamo i titoli delle canzoni che abbiamo scritto nei tre anni di progetto DOORS.

E nel nominarle, vengono in mente i ricordi degli istanti in cui sono nate, momenti pre pandemia, ma soprattutto dopo il primo lock down, che ci ha lasciati sfiancati. Ad ogni canzone riemergono racconti, immagini e una consapevolezza: quanto la musica è stata necessaria per raccontare come stavamo, cosa mancava, le paure e il coraggio che serviva

La SIGLA è in assoluto la composizione più “antica”, racconta, in più fasi, chi siamo: ne abbiamo addirittura una registrazione fatta a Spazio Arteducazione quando c’erano ancora Chrislee e Mario. I fratelli Fonseka sono uno dei nostri parametri del conteggio degli anni. E, allora, c’erano.

AHI LOVE YOU si sente proprio che è nata appena dopo il lock down. C’era una grande voglia di stare fuori, di stare insieme…È una canzone che desidera leggerezza, che chiama lo scherzo, che ha voglia del contatto anche solo dello sguardo. Si sente. Anche le cicale cantavano a squarciagola. Si sente, dentro la canzone, tutto il desiderio d’estate e di giovinezza.

VADO A FARE 5 PASSI è stato il nostro inno a dire basta alla solitudine, chiusi in casa. A ricominciare, insieme.

Faccio cinque passi perché quattro sono pochi
Cammino molto male, sembra quasi di inciampare
Passo dopo passo impariamo a camminare
Penso al peso delle idee e comincio a barcollare
Vado a fare cinque passi per lasciare andare il male
Nel mio chiuso, nel mio aperto non provatemi a fermare…

Come 50&50 che è la canzone per pareggiare paura e coraggio, che per tanti mesi si sono intrecciate, hanno viaggiate paralleli dentro di noi.

RAP OUT è la canzone che ci ha messo in contatto con un’altra orchestra di ragazzi e ragazze, l’Orchestra Golfo Mistico: a loro ci accomuna l’età, il desiderio di crescere nella musica e Simone!

SE PENSO AD OGGI DICO è la domanda che ha generato una canzone in un momento in cui le parole faticavano ad uscire. Se penso ad oggi dico…ci abbiamo messo un po’ a scriverla…Se penso ad oggi dico ti costringe ad ascoltarti profondamente, a lasciare andare questa domanda in giro, tra i sentimenti. Abbiamo scelto di lasciare il ritornello andare in giro per la canzone, sospeso, senza dare UNA sola risposta…Abbiamo lasciato la domanda libera di ripetersi. Così anche chi la ascolta ha tutto il tempo di trovare le proprie risposte. Può porsi e riporsi questa domanda per tutta la canzone, e anche oltre! Se penso ad oggi dico…ESCO le canzoni inedite scritte dai ragazzi e delle ragazze dell’Unità di Musica di Spazio Arteducazione diventano un CD!

E poi, TI PROMETTO. È il nostro capolavoro. La nostra “canzone desiderio”: racconta, strofa dopo strofa, il nostro desiderio di tornare fuori nelle strade, nelle piazze per incontrarci, per giocare ancora insieme. Dice il nostro desiderio di una scuola che accoglie, che dialoga con il mondo fuori e non lascia indietro nessuno. Che canta forte il desiderio di comunità. È la canzone degli inediti possibili, scritta a tante mani come la comunità che siamo e che, sempre più, vogliamo essere.

Alla fine, sul foglio bianco attaccato alla lavagna, ci sono tutti questi titoli, e altri ancora…
“Quante ne abbiamo fatte!”
Non ce ne eravamo mica resi conto, prima di vederle tutte scritte, così in fila, una sotto l’altra…

Sono 13 canzoni.
Sono quasi 2 cd!

È lì che ci è venuto in mente di produrre la nostra prima raccolta di inediti. Per fermare, nel tempo, questi testi e concedere loro tanto tempo ancora. Parlano certamente di noi come gruppo, ma sono anche la testimonianza di un’epoca: sono le parole di una generazione di giovani che questo momento storico non lo dimenticheranno mai, perché tanto ha segnato e insegnato.

Al solo pensiero di incidere un cd, ci uscivano le orbite dagli occhi dalla felicità!

L’idea si è trasformata subito in un progetto collettivo che, oltre ai chitarristi e alle chitarriste, gli ukulelisti, le percussioni, le tastiere le voci ha acceso la creatività degli artisti e delle artiste dell’Unità di Arti Visive che hanno curato il progetto grafico del cd…E intorno a noi si sono messi in moto tanti ospiti, giovani artiste e artisti e professionisti che con noi hanno fatto tratti di strada e che sempre ci sostengono. Sono anche loro nel nostro cd!

Siamo alle fasi finali della produzione: tante le immagini e le emozioni raccolte durante le registrazioni in studio. Le mani e le voci tremavano: poco tempo per mettere a frutto il lavoro di anni, tre anni di progetto DOORS che per noi sono stati scoperta, crescita, fatica, costruzione di una comunità Momenti che vogliamo rendere indimenticabili, anche grazie a questo cd.

Lo dedicheremo a Cesare de Florio La Rocca e Francesco Cappelli, due uomini che hanno dato un contributo fondamentale alla nascita di Spazio Arteducazione, ancora di più, all’esperienza milanese di arteducazione e alla nostra formazione come persone. La traccia che hanno lasciato in ciascuna e ciascuno di noi è profonda e suona forte.

Il titolo del cd?
ESCO…il miglior augurio che desideriamo fare a noi stessi, al pubblico, al nostro primo progetto di inediti: uscire, stare in dialogo con il mondo, stare nella possibilità dell’incontro. Davvero usciamo, per diventare stelle e brillare nella città!

ESCO!

Regioni

Ti potrebbe interessare

Human Foundation: coraggio, innovazione e azioni concrete per un reale impatto sociale positivo

di

L’attività valutativa è parte integrante del nostro agire quotidiano. Ciascun individuo infatti si ritrova a effettuare, più o meno consapevolmente, valutazioni (Ranci...

Un campus estivo per RI-scoprire il desiderio di crescere, conoscere e imparare in comunità

di

Il 29 giugno 2020 è stato avviato il Campus ArtEducativo della Cooperativa Tempo per l’Infanzia. Un’occasione per “ricominciare dal vivo” e tornare...

“GENITORI A BORDO” – La rigenerazione sociale parte dalle famiglie con Affabulazione di Ostia

di

Questa settimana raccontiamo la storia dell’associazione culturale Affabulazione di Ostia. Un progetto sociale, un embrione di comunità artistico-urbana, che trasforma luoghi assopiti...