Scheda Progetto

Cos’è la povertà educativa?

I giovani che vivono in famiglie svantaggiate e in zone dove maggiore è l’incidenza della povertà economica o che offrono poche opportunità di apprendimento a scuola e sul territorio, sono più esposti alla povertà educativa.

Questi giovani hanno minori probabilità di raggiungere le competenze minime necessarie per crescere e lavorare nel mondo di oggi e più difficoltà a instaurare relazioni emotive con se stessi e con gli altri. Una volta diventati adulti rischiano quindi di accrescere la loro condizione di povertà e di essere esclusi.

 

Cosa vogliamo fare?

Per questo il progetto DOORS propone un Modello Educativo Integrato per ragazzi e ragazze di età dai 10 ai 14 anni. L’idea nasce dall’esperienza sul territorio accumulata negli anni da molti professionisti che quotidianamente lavorano con i minori tra scuola, istituzioni e territorio.

La nostra base teorica di riferimento è la Pedagogia del Desiderio, adottata e promossa in particolare dal progetto Axè Brasile, che presuppone che l’Arte sia Educazione: i ragazzi/e sono riconosciuti come soggetti di diritto di conoscenza e di desiderio. Le azioni di tutti i partner sono accomunate anche dal costante accostamento della pratica ArtEducativa alle discipline tecnico-scientifiche (STEM) in un’ottica di relazione dialogante e arricchente.

 

Chi siamo?

Un consorzio di 28 partner: 10 Associazioni; 2 Cooperative sociali; 11 Istituti scolastici; 3 Enti locali -1 Comune e 2 Municipi di Roma Capitale; 1 Fondazione; 1 Università.

Soggetto Responsabile: C.I.E.S. Onlus

Importo deliberato: 2.250.000 euro

Partenariato: Agenzia per lo Sviluppo Locale di San Salvario, Amref Health Africa, Asinitas, Associazione Affabulazione, Associazione Magazzino dei Semi, Associazione MOM, Associazione Progetto Axé Italia, Associazione Ponti Pialesi, Comune di Milano, Comune di Roma – Municipio I, Comune di Roma – Municipio X, Cooperativa Sociale Tempo per l’Infanzia, Human Foundation Do & Think Tank per l’Innovazione Sociale, Istituto Comprensivo Angelica Balabanoff, Istituto Comprensivo Dante Alighieri, Istituto Comprensivo E. Mattei, Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, Istituto Comprensivo Italo Calvino, Istituto Comprensivo Italo Carloni, Istituto Comprensivo Marco Polo, Istituto Comprensivo Statale P. e L. Pini, Istituto Comprensivo Via Ferraironi, Istituto Comprensivo Via Giuliano da Sangallo, Istituto Comprensivo Viale Adriatico, PDP Free Software User Group, Società Cooperativa Sociale Attività Laboratorio di Intervento Culturale Educativo – A.L.I.C.E., Università degli Studi di Torino – Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione

 

Cosa vogliamo?

Il nostro impegno è di aumentare le opportunità di accesso alla cultura e alla bellezza, al sostegno socio-affettivo e all’apprendimento di competenze cognitive e non, per minori (di età tra i 10 e i 14 anni) in situazione di vulnerabilità economica e socio-culturale.

 

Per chi?

Ci rivolgiamo a studenti del IV e V anno della scuola primaria e dei 3 anni della scuola secondaria i grado; minori frequentanti i presidi territoriali; genitori e famiglie; insegnanti e educatori; operatori socio-culturali/socio-sanitari e referenti servizi territoriali.

 

Dove?

Siamo nel Lazio a Roma; in Lombardia a Milano; in Calabria a Reggio Calabria; in Piemonte a Torino; nelle Marche a Macerata e Ancona.

 

Contatti

Cies Onlus – 0677264611, comunicazione.doors@cies.it

 

Cultura e bellezza a MaTeMù
Centro giovani e scuola d’arte del CIES Onlus a Roma

DOORS - Porte aperte al desiderio come opportunità di rigenerazione sociale

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK