APRIAMO le PORTE: arte e bellezza a scuola

di

Siamo pronti!

Cultura, bellezza e apprendimento attraverso l’ArtEducazione. Sono le parole chiave del progetto DOORS che vuole parlare ai minori in situazione di vulnerabilità economica e socio-culturale.

Partiamo da Roma sabato 8 giugno e usiamo il linguaggio dei giovani: il rap. Presentiamo il progetto insieme a Luca Mascini – Militant-A degli Assalti Frontali – e Joel Penaherrera giovane rapper e peer educator di MaTeMù, Centro Giovani e Scuola d’Arte del CIES onlus.

Un evento di comunità

Saremo presso l’I.C.”Simonetta Salacone” – Via Francesco Ferraironi, 38 (V Municipio -zona Casilino -Villa De Sanctis a Roma) e parteciperemo alla festa di chiusura della scuola, un momento di incontro tra giovani studenti, insegnanti e famiglie.

La storia di Luca

“Nelle strade il linguaggio sembra declinare verso l’insulto e la guerra” afferma Luca Mascini. ” Tanti ragazzi sembrano avere il vuoto dentro ma non è detto che ce l’abbiano, anzi. Sembrano stereotipati nei pensieri, aridi, ma poi scopri che hanno un mondo dentro che aspetta solo di venire fuori”. Sarà Mascini – Militant-A degli Assalti Frontali e docente di rap di MaTeMù, Centro Giovani Scuola d’Arte del CIES Onlus di Roma  – ad aprire la giornata con un incontro/laboratorio con studenti, insegnanti e genitori, dal titolo “Come nasce un rap”.

Il progetto in breve

Il progetto DOORS propone un Modello Educativo Integrato per contrastare la povertà educativa di ragazzi e ragazze di età dai 10 ai 14 anni. I minori che vivono in famiglie svantaggiate e in zone dove maggiore è l’incidenza della povertà economica o che offrono poche opportunità di apprendimento a scuola e sul territorio, sono più esposti alla povertà educativa. Il progetto sarà attivo in cinque Regioni, nelle seguenti città:  Roma, Milano, Reggio Calabria, Torino, Macerata e Ancona.

Il progetto, selezionato da Con i Bambini – Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile – è realizzato da un consorzio di 28 partner. Numerose le attività. Dai corsi di formazione per operatori, genitori e insegnanti, fino ai laboratori di ArtEducazione e narrazione applicata al digitale. Dalla mediazione interculturale, passando per il sostegno alla genitorialità.

La storia di Joel

Accanto a Luca Mascini racconterà la sua esperienza anche Joel Penaherrera – giovane rapper del Centro  Giovani MaTeMù. Qualche anno fa Joel, con la sua musica, ha calcato il palco dell’Ambra Jovinelli davanti a ottocento persone. Oggi è un educatore.

Il programma dell’8 giugno

L’evento sarà l’occasione per presentare il progetto DOORS  – porte aperte al Desiderio come OppOrtunità di Rigenerazione Sociale, grazie ad Elisabetta Melandri del CIES onlus. Dell’arteducazione e della pedagogia del desiderio ne parlerà Rocco Fava di Axé Italia. Simona Rotondi del Atteso anche l’intervento di un rappresentante di Con i Bambini parlerà del Bando Nuove Generazioni della Fondazione.

 

Povertà educativa - Luca Mascini
Luca Mascini – Miltant – A degli Assalti Frontali

Regioni

Ti potrebbe interessare

Un viaggio interplanetario a fumetti per accogliere e trasformare in risorse paure, disagio e isolamento

di

In questo “particolare” anno scolastico, nonché nella sua prima annualità di vita, progetto DOORS ha sperimentato l’attività di Arteducazione di corridoio nelle...

“ALLA RICERCA DI TOPOSQUITT”: UN ESPERIMENTO DI CREATIVITÀ ONLINE

di

Dalla robotica in classe a una “caccia al tesoro artistica” online: un esperimento di apprendimento artistico, ludico e tecnologico del PDP. “Che...

PROGETTO DOORS PER RECUPERARE IL VUOTO DEL DISTANZIAMENTO LA SCUOLA SI ALLEI CON IL TERRITORIO

di

Nota stampa Mettere in campo ogni iniziativa per rispondere alla povertà educativa, acuitasi con la crisi pandemica. Una povertà che non si...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK